L’emozione tradisce la Volley Bergamo 1961: contro il Delta Despar Trentino 1-3

È l’inizio, emozionante, della storia di Volley Bergamo 1991; è il primo passo nella stagione 2021-2022.

L’emozione tradisce la Volley Bergamo 1961: contro il Delta Despar Trentino 1-3

È il ritorno dei tifosi al Palazzetto di Bergamo: è una domenica speciale, un debutto sotto tutti i punti di vista e forse è proprio l’emozione, che non traspare nelle fasi iniziali, a pesare sul risultato finale tanto che dopo un avvio di fuoco, Bergamo cede la vittoria in quattro set.

La prima sfida del Campionato, quella alla Delta Despar Trentino, vede Bergamo in campo con Isabella Di Iulio in cabina di regia e opposta a Ana Paula Borgo. Al centro Alicia Ogoms e Marie Schoelzel, in banda capitan Loda e Khalia Lanier. Il libero è Giorgia Faraone. Trento risponde con la diagonale Piani-Raskie, Furlan e Berti al centro, le attaccanti Nizetich e Rivero e il libero Moro.

La fase di studio termina con l’ace di Di Iulio per il 12-12, Ogoms sorpassa (14-12) e Bergamo diventa inarrestabile: prima Borgo, poi due muri consecutivi di Loda, un ace di Ogmos e un attacco da seconda linea di Lanier fanno volare fino al 19-14. Trento non si arrende, risale a -2, ma un nuovo stacco rossoblù riporta a +5 (22-17). Di nuovo Trento prova la reazione, annulla tre set point (a ace di Piani), poi ci pensa Lanier e chiude 25-23.

Nel secondo tempo Trento reagisce e si porta a +4 (5-9), Bergamo risponde con Loda per il -1 (8-9), Lanier ed Enright (che si alterna a Borgo) mettono a terra punti pesanti (15-16). Quello del 18-18 è un grande punto, di squadra, il primo atto del sorpasso che arriva poco dopo con il muro di Di Iulio. Ma ancora le ospiti si rialzano e controsorpassano (19-21). Una doppia Schoelzel ferma l’avanzata e pareggia (21-21) ed è ancora la tedesca a fare 22 dopo il nuovo passo avanti di Trento. Nizetich porta la squadra di Bertini alla prima palla set (22-24), Cagnin dà il cambio a Lanier e la annulla, ma Piani non si lascia scappare la nuova occasione e riporta il match in parità (23-25).

Nel terzo set quando Trento, che riprende a forzare, si porta sul 4-7, capitan Loda suona la carica con un ace. Ma si scatena Rivero e porta le ospiti a +5 (9-15). Giangrossi mischia le carte e inserisce Turlà, Cagnin ed Enright ed è proprio la portoricana ad andare subito a segno. Trento riprende però subito a volare (12-20), Lanier risponde a Piani (16-22), una doppia Ogoms tiene Bergamo in gioco (18-23), ma Rivero va a chiudere (18-25).

Nel quarto tempo di nuovo Trento, che con l’ace di Piani si porta sul 2-7. Rispondono Lanier e Schoelzel prima (4-7), Enright e Ogoms poi (6-10). A poco a poco Bergamo si riavvicina (10-12 con Lanier), sfrutta un errore ospite (11-12), ma è Furlan a rimettere distanza (11-13). Di nuovo la Delta Despar spinge e arriva a +5 (14-19). Il pubblico prova a trascinare le rossoblù, Giangrossi manda in campo Cagnin (15-20). Ma è Trento ad andare a chiudere il match con un ace: 18-25.

Prossimo appuntamento sabato 16 ottobre, alle 20.30, a Scandicci e in diretta su RaiSport.

Il Tabellino

Volley Bergamo 1991-Delta Despar Trentino 1-3 (25-23, 23-25, 18-25, 18-25)

Bergamo: Ogoms 6, Di Iulio 4, Borgo 6, Schoelzel 9, Lanier 17, Loda 6, Faraone (L); Enright 5, Cicola, Cagnin 2, Turlà. N.e. Colleoni. All. Giangrossi

Trento: Piani 21, Raskie 1, Nizetich 19, Rivero 18, Furlan 9, Berti 6, Moro (L), Mason 1, Piva 1, Stocco, n.e. Rucli, Botarelli. All. Bertini

Arbitri: Maurizio Canessa e Gianfranco Piperata

VideoCheck: Andrea Bonzanni

Battute Vincenti: Bergamo 3, Trento 12

Battute Sbagliate: Bergamo 13, Trento 18

Muri: Bergamo 6, Trento 4

Errori: Bergamo 22, Trento 29

Durata set: 31’, 31’, 27’, 25’

Spettatori: 613

Incasso: 1.607 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA