Parallelo di Natale a Foppolo
Chi si rivede: Kristian Ghedina

Un po’ per deferenza verso Rolly Marchi, un po’ per nostalgia, e infine un po’ perché gli piacerebbe bissare il successo (lui discesista puro) conquistato 18 anni fa a Pontedilegno Tonale, al Parallelo di Natale 2013 a Foppolo gareggerà anche Kristian Ghedina.

Parallelo di Natale a Foppolo Chi si rivede: Kristian Ghedina
La pista di Foppolo

Un po’ per deferenza verso Rolly Marchi, un po’ per nostalgia, e infine un po’ perché gli piacerebbe bissare il successo (lui discesista puro) conquistato 18 anni fa a Pontedilegno Tonale, al Parallelo di Natale 2013 a Foppolo gareggerà anche Kristian Ghedina.

Il campionissimo cortinese ha telefonato all’organizzatore Angelo Bertocchi accettando di cuore l’invito e anticipando che vuole puntare al bis: «Il Parallelo di Natale è una gara particolare e io farò da “chioccia” coi giovani. Ce la metterò tutta per batterli!». E, magari, dar vita ad una finale tutta cortinese con Peter Fill, l’altro pupillo di Rolly Marchi.

C’è tanta neve a Foppolo e un ambiente fiabesco per accogliere turisti,sportivi ed appassionati dello sport bianco che continuano a giungere nella stazione regina di Brembo Ski per essere protagonisti, coi campioni dello sci, della Due Giorni col Parallelo di Natale di lunedì 23 e martedì 24 prossimi.

La Gara degli Auguri dei Nazionali della FederSci (16 uomini, 8 donne) e dei quattro paralimpici, tutti nella lista per i Giochi Invernali di Sochi, è stata presentata nella Casa dello Sport Coni della Provincia dagli organizzatori dello Sci Club Selvino «Toni Morandi», capeggiati da Angelo Bertocchi, Giuseppe Berera, sindaco di Foppolo e presidente di Brembo Ski, e Lara Magoni, madrina della manifestazione.

L’operatore turistico brembano è «felice di ospitare per la prima volta nel comprensorio l’importante manifestazione giunta alla 24ª edizione: sarà l’inizio di una lunga e proficua collaborazione con lo Sci Club Selvino». Il presidente selvinese, il baffuto e vulcanico promoter Bertocchi, sottolinea la ripresa organizzativa dopo due anni di forzato break: «La mia ostinazione nel volere nuovamente il Parallelo di Natale sulle nevi bergamasche- è nostalgica e benaugurante per festeggiare i quarto di secolo dell’evento, che andò in scena per la prima volta sul monte Purito di Selvino nel 1988».

«All’insegna del nuovo corso e proiettandoci nel futuro, abbiamo puntato su molte innovazioni che faranno piacere ai tifosi e cultori dello sci alpino, come le titolazioni ufficiali dedicate a due figure emblematiche recentemente scomparse: Memorial Rolly Marchi, grande giornalista, comunicatore ed organizzatore amico di Foppolo e Selvino; Premio Angelo Vergani, per più di cinquant’anni segretario generale della Federaci, che andrà al miglior atleta emergente».

Il Parallelo maschile si annuncia imperniato sul duello tra gli azzurri di Coppa del Mondo, il cortinese Peter Fill ed il trentino Davide Simoncelli (entrambi desiderosi di entrare nell’albo d’oro), i giovani rampanti, i tre neomedagliati alle Universiadi bianche e Ghedina, permettendo.

Invece sarà sfida Bergamo-Brescia in campo femminile, con la veterana bresciana Daniela Merighetti che punta al tris e le conterranee tre sorelle Fanchini (Elena, Nadia e Sabrina) alla ricerca del primo albo d’oro. Outsiders di lusso le seriane Michela Azzola, di Albino-Comenduno, e Marta Benzoni, di S.Lorenzo di Rovetta.

Lunedì 23 Parallelo degli Sci Club orobici, coi finalisti che entreranno nelle qualificazioni per il tabellone del Parallelo di Natale dei big di martedì 24. Apripista d’eccezione potrebbe essere la stessa Lara Magoni, consigliere regionale, che spera di portare al cancelletto di partenza il presidente Roberto Maroni, annunciato ottimo sciatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA