Antegnate, in casa hashish e cocaina Arrestati padre e i due figli gemelli

Antegnate, in casa hashish e cocaina
Arrestati padre e i due figli gemelli

I tre, di nazionalità marocchina, sono ai domiciliari. La droga trovata durante una perquisizione dei carabinieri disposta dalla Procura nella mattinata di venerdì 15 novembre.

Nella mattinata di venerdì 15 dicembre, ad Antegnate, i carabinieri della Stazione di Romano di Lombardia, hanno arrestato un padre e due figli, tutti di nazionalità marocchina, per possesso di droga. I militari – nell’ambito di una specifica attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti svolta per dare esecuzione a un decreto di perquisizione domiciliare emesso dalla Procura di Bergamo a carico dei tre, indagati per reati in materia di sostanze stupefacenti – hanno raggiunto l’abitazione della famiglia e, durante la perquisizione, hanno rinvenuto all’interno di una valigia da viaggio, riposta dentro l’armadio della camera da letto, due panetti da cento grammi cadauno di hashish, oltre a due dosi di cocaina e materiale vario per il confezionamento (bustine in cellophane, forbici e un coltello).

Assieme alla droga e al materiale i militari hanno trovato anche duemila euro in contanti, suddivisi in banconote di vario taglio che, ritenuti provento dell’attività di spaccio, sono stati sequestrati, assieme allo stupefacente e al materiale per la suddivisione in dosi. I tre uomini – ovvero il capo famiglia, già pregiudicato per reati specifici, M. E., 58 anni, e i due figli gemelli, E.E. ed S.E., 19 anni, il primo pregiudicato, tutti disoccupati – sono stati arrestati e messi ai domiciliari nell’abitazione perquisita, in attesa dell’udienza di convalida con rito direttissimo previsto per la mattinata di sabato 16 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA