Fugge all’alt, inseguito dagli agenti È ubriaco e in possesso di droga

Fugge all’alt, inseguito dagli agenti
È ubriaco e in possesso di droga

La vicenda è accaduta martedì 7 gennaio tra Spirano e Pognano. all’uomo è stata ritirata la patente e deferito all’autorità per possesso di droga.

Nel primo pomeriggio del 3 gennaio 2020 la pattuglia del comando di polizia locale dei comuni associati di Spirano, è stata protagonista di un rocambolesco inseguimento iniziato in via Roma del comune di Pognano e terminato ai confini con il comune di Spirano.

L’equipaggio, nella circostanza, aveva notato provenire di fronte lungo la via roma del comune di Pognano, un’autovettura fiat 500 con due individui a bordo. Il conducente alla vista della pattuglia inizialmente accelerava repentinamente per poi arrestarsi di colpo dopo qualche metro nei pressi di un esercizio commerciale, dove faceva scendere il passeggero che accedeva celermente a piedi all’interno dello stesso facendo perdere le proprie tracce. il soggetto rimasto alla guida, invece, una volta vistosi raggiungere dall’equipaggio che nel frattempo aveva invertito la marcia per procedere al controllo, ripartiva a gran velocità attraversando alcune vie cittadine nel senso opposto di marcia e senza arrestarsi agli incroci

Gli agenti cominciavano così un’inseguimento a sirene spiegate e dopo qualche minuto riusciva a fermarlo. A seguito del controllo, il conduncente,cittadino italiano di anni 36 residente in territorio bergamasco, veniva trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente di tipo marijuana ritenuta per uso personale . Sottoposto ad accertamento etilometrico, faceva emergere un tasso alcoolemico superiore per oltre tre volte il limite consentito dalla legge. La patente gli veniva immediatamente ritirata ed il veicolo di sua proprietà veniva sottoposto a sequestro amministrativo ai fini della confisca.

A seguito di quanto accertato, gli uomini della Polizia Locale di Spirano diretti dall’agente Manolo Vincenzo Mangoni, deferivano il giovane alla Procura della Repubblica per il reato di guida sotto l’influenza dell’alcool e lo segnalavano amministrativamente alla prefettura in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti. A suo carico venivano inoltre elevate numerose contravvenzioni al codice della strada per la imprudente fuga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA