Ats: prima visita e tampone ai profughi ucraini, negli ex Covid hotel i positivi

Crisi Ucraina Ats Bergamo mette a disposizione il personale per una prima visita medica e tampone antigenico per la diagnosi di Covid-19. Giupponi: «Al momento abbiamo la disponibilità dell’Hotel la Muratella di Cologno a Serio, con 52 camere doppie».

Ats: prima visita e tampone ai profughi ucraini, negli ex Covid hotel i positivi

«In merito alle indicazioni ricevute da Regione Lombardia, Ats Bergamo ha attivato percorsi strutturati per fornire assistenza ai cittadini di nazionalità ucraina che stanno arrivando sul territorio , predisponendo una risposta sanitaria/assistenziale idonea rispetto all’emergenza, nell’attesa di eventuali indicazioni da parte del ministero dell’Interno e Protezione civile». Lo comunica l’Ats in una nota.

Il percorso

Il percorso prevede da parte di Ats Bergamo la messa a disposizione del personale per una prima visita medica con valutazione anamnestica e tampone antigenico per la diagnosi di Covid-19. Si effettuerà pure una verifica dello stato vaccinale dei singoli (Covid, morbillo/pertosse/rosolia, anti difterite/tetano/pertosse) ed eventualmente verranno proposte le vaccinazioni del caso. Per i pazienti fragili (donne in gravidanza, bambini under 14…) saranno garantiti percorsi dedicati all’interno delle strutture sanitarie e dei consultori.

Ex Covid hotel

La Direzione Sociosanitaria di Ats sta lavorando per raccogliere la disponibilità ricettiva all’interno della provincia di Bergamo. « Al momento abbiamo la disponibilità dell’Hotel la Muratella di Cologno a Serio, con disponibilità di 52 camere doppie e sarà utilizzato , presumibilmente, per ospitare soggetti risultati positivi al test antigenico rapido per Covid-19», conferma il direttore generale di Ats Bergamo Massimo Giupponi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA