Come sostenere gli ospedali orobici Tifosi Atalanta, donate quote biglietti e bus

Come sostenere gli ospedali orobici
Tifosi Atalanta, donate quote biglietti e bus

Molti lettori stanno chiedendo i dati per effettuare un versamento al Papa Giovanni XXIII. Ecco cosa serve sapere e come sostenere le strutture del territorio locale.

Per le donazioni «Emergenza Coronavirus» all’ospedale di Bergamo, è possibile fare una donazione per aiutare a fronteggiare l’emergenza coronavirus facendo un bonifico intestato ad ASST Papa Giovanni XXIII a queste coordinate:

IBAN

IT75Z0569611100000008001X73 - Codice Swift: PosoIT22

e indicando nella causale nei primi campi disponibili la dicitura

«Donazione Covid-19» seguito da

nome, cognome e codice fiscale del benefattore.

Nel frattempo la quota del pullman che sarebbe servita per assistere alla partita Udinese Atalanta è stata devoluta all’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo per affrontare l’emergenza Coronavirus: è questa l’iniziativa proposta da Chei de la Coriera, gruppo di amici che organizza trasferte al seguito della Dea.

«Abbiamo pensato ad una trasferta virtuale per Udinese Atalanta del 29 marzo. Abbiamo quindi invitato tifosi e non - scrivono in un comunicato -, ad iscriversi versando la relativa quota direttamente sul conto corrente dell’ospedale Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo». Per ora sono stati già riempiti due bus di donazioni e l’obiettivo «è di arrivare a venti».

Donati 60 mila euro da 1.200 tifosi della Curva Nord che hanno così rinunciato al rimborso del biglietto della partita contro il Valencia. L’associazione Tifosi Atalantini (A.T.A.) ha infatti proposto ai tanti supporter di devolvere la quota del biglietto per sostenere il lavoro del Papa Giovanni.

«Questa sera (10 marzo, ndr) dovevamo vivere una delle serate più belle della nostra Storia, invece questa situazione di emergenza fa passare in secondo piano tutto - scrive anche su Fb “Sostieni la Curva” -. Perché in queste settimane, nella nostra città e provincia, ci sono degli Eroi che stanno affrontando questo momento, lavorando con mezzi insufficienti e turni massacranti per la salute di TUTTI. Ecco perché abbiamo deciso di devolvere all’Ospedale di Bergamo la somma dei nostri biglietti del settore ospiti di questa sera e nei prossimi giorni effettueremo il bonifico di 40.000€. A chi ci ha chiesto come poter contribuire, invitiamo a donare alle coordinate Iban dell’Ospedale di Bergamo».

Grandi gesti d’affetto e di solidarietà anche per i Presidi Ospedalieri di Treviglio-Caravaggio e di Romano di Lombardia: molte le telefonate e le manifestazioni di gratitudine da parte di privati cittadini, di associazioni e aziende. I primi a beneficiare di questa generosità, i colleghi del Pronto soccorso di Treviglio che, sabato, si sono visti arrivare due sporte della spesa piene di viveri, dolci e leccornie con un biglietto.

Sabato sera, la BBrasserie di Bariano, ha regalato 20 pizze per gli operatori in prima linea di Treviglio, così come una Pizzeria - che desidera rimanere anonima - di Brignano Gera d’Adda che ne ha fatte arrivare altrettante lunedì sera. Martedì sarà la volta di Hamburger & Co. di Via Verga a Treviglio. Ma anche privati cittadini si sono fatti sentire e hanno consegnato decine di brioches per i nostri colleghi. La distribuzione dei viveri è coordinata dall’Ufficio infermieristico, aperto H24 in questi giorni.

Il cuore dei bergamaschi si è aperto anche con altre manifestazioni pubbliche: su Facebook è partita una raccolta fondi sul sito www.gofundme.com.

Anche l’ASST scende in campo in prima persona, comunicando gli estremi bancari dove far confluire i fondi. «Quando Bergamo chiama, i cittadini rispondono con spirito di solidarietà ed altruismo - spiega Peter Assembergs, Direttore generale dell’ASST Bergamo Ovest -. Vorrei ringraziarli uno ad uno; anche in quest’occasione, in quest’emergenza globale, il cuore dei bergamaschi è immenso. Abbiamo così deciso, per aiutare chi desidera donare, fornire pubblicamente il nostro Iban, per donazioni dirette, con la causale «Donazione COVID-19». Non essendo noi una Onlus non potranno essere detraibili dalla dichiarazione dei redditi, ma la nostra ASST, se il donatore fornirà i propri estremi e un indirizzo, riceverà la ricevuta attestante il pagamento».

Ecco gli estremi del conto corrente dell’ASST di Bergamo Ovest:
IBAN IT 81 G 05696 53640 000007000X13
COD. SWIFT POSOIT22
CAUSALE: Donazione COVID-19.

È possibile fare una donazione anche per aiutare l’ASST Bergamo Est. Ecco le coordinate:
UBI BANCA S.p.A. - Filiale di Seriate
IBAN: IT 30 I 03111 53510 000000074841 -SWIFT (BIC) BLOPIT22
Causale «EMERGENZA CORONAVIRUS» seguito da nome, cognome e codice fiscale del benefattore (utile ai fini della della detraibilità in sede di 730).
Il modulo dovrà essere trasmesso via posta ordinaria alla ASST Bergamo EST, via Paderno 21, 24068 Seriate, o consegnato a mano all’ufficio protocollo o inviato alla seguente mail: [email protected]



© RIPRODUZIONE RISERVATA