Cortili più colorati e nuovi arredi: la primavera sboccia nelle scuole

Gli interventi Meno asfalto e più gomma, pavimenti drenanti e tavoli per lezioni all’esterno. Coinvolti sei istituti per una spesa di 600mila euro.

Cortili più colorati e nuovi arredi: la primavera sboccia nelle scuole
Gazebo, panche e aree per la coltivazione alla «Papa Giovanni» di Monterosso

Trasformare un semplice cortile di una scuola in un’area gioco multicolor con tanto di alberi, realizzare aule all’aperto in mezzo agli orti, con tavoli su misura per le lezioni. Sono gli interventi realizzati dal Comune di Bergamo (alcuni in via di conclusione) in sei scuole della città. Dai nidi alle medie, i bambini e i ragazzi potranno godere di spazi esterni completamente rinnovati, frutto di un’interlocuzione con gli insegnanti e di un po’ di creatività.

L’assessore Marzia Marchesi: «C’è stata una grande attenzione e un grande ascolto verso i diretti fruitori delle aree verdi, per dare risposte specifiche»

Spesa di 600mila euro

Protagonisti l’asilo nido del Villaggio degli Sposi, la scuola d’infanzia Savio a Boccaleone, la scuola d’infanzia e la primaria Locatelli in via Pradello, la Papa Giovanni XXIII a Monterosso, la scuola d’infanzia a Celadina e a Longuelo. Un capitolo di spesa da 600mila euro che va ad aggiungersi a una nuova programmazione sul 2022, con altri 400mila euro in altre quattro scuole.

«C’è stata una grande attenzione e un grande ascolto verso i diretti fruitori delle aree verdi, per dare risposte specifiche - spiega Marzia Marchesi, assessore al Verde pubblico -. C’è una spinta verso l’introduzione o il potenziamento degli orti, non solo per avvicinare i bambini alle pratiche dell’orticoltura, ma anche per far capire loro l’importanza di coltivare le verdure sul loro territorio, per un approccio al cibo sostenibile. I pavimenti drenanti sono lo strumento migliore, e il più fattibile, che abbiamo, per contrastare i cambiamenti climatici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA