Colognola, la vicina della donna uccisa «Ho sentito le urla della madre» - video

Colognola, la vicina della donna uccisa
«Ho sentito le urla della madre» - video

«Me l’hanno uccisa, me l’hanno uccisa»: la drammatica testimonianza di una vicina di casa di Daniela Roveri. La visita del sindaco Giorgio Gori alla mamma della vittima.

«Sono uscita perché sentivo le urla. Sentivo la madre che gridava “me l’hanno uccisa, me l’hanno uccisa” per parecchie volte». E la testimonianza di un’abitante della palazzina di via Keplero dove è stata uccisa la 48enne Daniela Roveri. «Ho sentito del trambusto e mi sono richiuso dentro», aggiunge. Poi un ricordo della vittima: «La conoscevo come si può conoscere una persona che abita nello stesso stabile, ma non avevamo contatti: una bravissima signora, una vita tranquilla».

Intanto la polizia sta effettuando dei sopralluoghi nelle zone vicine al luogo del delitto.

Si cerca ogni traccia utile a risolvere il caso. Intanto il sindaco Giorgio Gori ha fatto visita alla madre della vittima: «La madre mi ha voluto parlare di lei, mi ha detto che era una donna serena, contenta del suo lavoro, dell’azienda in cui era occupata con un ruolo di responsabilità, fiera di quello che faceva. La madre è chiaramente provata e addolorata, viveva insieme alla figlia che non era sposata e avevano un legame molto stretto, facevano anche tanti viaggi insieme. Non le risulta che Daniela avesse screzi con qualcuno, la sua era un vita tranquilla». Gori ha poi voluto tranquillizzare la città. «Certo quello che è accaduto qui è una cosa bruttissima, ma è accaduto qui come poteva accadere ovunque - ha detto - non c’è ragione di avere paura qui come da un’altra parte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA