«L’ostello più social di tutta Italia» Bergamo vince l’hospitality award
Laura Esposito, front office manager, e il direttore Michele Forchini

«L’ostello più social di tutta Italia»
Bergamo vince l’hospitality award

Quando la giuria ha esclamato ad alta voce il nome «Bergamo Hostel» la reazione è stata di quelle indimenticabili. Troppo bello per essere vero.

E invece è tutto verissimo: l’ostello di Bergamo ha vinto il premio come miglior attività di social media marketing per le strutture extra alberghiere. Il riconoscimento nazionale è arrivato al termine degli «Hospitality Social Awards» organizzati ogni anno al Palacongressi di Rimini. Inaspettato solo per l’istante in cui è stato pronunciato il nome di Bergamo, in realtà il premio è frutto di un lungo lavoro iniziato nel 2016.

«Una bellissima soddisfazione, non so nemmeno quello che ho detto sul palco tanto ero scioccato e felice della notizia - spiega il direttore Michele Forchini -. È la nostra quarta partecipazione e anche ora non mi rendo conto di quanto accaduto, soprattutto con tanti concorrenti di alto livello. Siamo stati premiati perché siamo riusciti a raccontare ogni giorno la vita di chi vive l’ostello, dallo staff agli ospiti». L’ostello si racconta quotidianamente su Facebook e Instagram con due linee editoriali molto chiare. «Il nostro obiettivo è la fidelizzazione di chi frequenta i social e l’assistenza diretta. Ogni giorno arrivano almeno due richieste di informazioni attraverso i profili ufficiali. Quando siamo subentrati nel 2016 la situazione era da risollevare. Noi ci stiamo riuscendo giorno dopo giorno. Stiamo lavorando non solo per noi, ma anche per un patrimonio della città». n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA