Lutto nel giornalismo, a 77 anni è morto Gian Gavino Sulas: «Sulla notizia, sempre»
Gian Gavino Sulas

Lutto nel giornalismo, a 77 anni è morto Gian Gavino Sulas: «Sulla notizia, sempre»

Di origine sarde ma bergamasco da una vita, Gian Gavino è stato colonna portante del giornalismo orobico e nazionale. Era particolarmente conosciuto per le sue partecipazioni Tv dove parlava con passione di calcio e cronaca nera.

Sulla notizia, sempre. Gian Gavino Sulas ha scritto il suo ultimo articolo sul caso di Denise Pipitone dall’ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo dove era ricoverato da qualche giorno per l’aggravarsi delle condizioni di salute.

Si è spento nella notte tra giovedì 24 e venerdì 25 giugno, a 77 anni. Lascia la moglie Anna e i figli Roberta e Marco. Parlava del suo male che ha affrontato con grinta per oltre un anno, come una «massa che spinge».

Inviato di punta del settimanale Oggi, ha attraversato i fatti di cronaca nera di un’epoca, con puntiglio e curiosità: dal delitto di Perugia fino al caso di Massimo Bossetti. Senza trascurare la passione per lo sport, per l’Atalanta in primis. Si è fatto conoscere come opinionista, amato dal pubblico di TuttoAtalanta e Quarto Grado, anche per le sue posizioni spesso controcorrente.

La camera ardente di Giangavino Sulas è dal pomeriggio di venerdì 25 giugno alla Casa del commiato in via San Bernardino (ex Pellicano). Il funerale sarà lunedì, alle 15, nella Chiesa di Sant’Alessandro della Croce in via Pignolo, a Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA