Malpensata, danneggiata la rotonda «Sistemeremo a nostre spese»

Malpensata, danneggiata la rotonda
«Sistemeremo a nostre spese»

«Nonostante le ripetute richieste da parte dell’organizzazione di rispettare l’assetto urbano, sabato durante il corteo di Bergamo Pride alcune persone hanno danneggiato la rotonda di Malpensata, causando lo smottamento del terreno che si è riversato in strada, compromettendo la viabilità».

La risposta degli organizzatori del Bergamo Pride di sabato arriva poco dopo sui Social. Un video sulla pagina Facebook della senatrice Alessandra Gallone aveva evidenziato come la rotonda della Malpensata appena piantumata era stata calpestata senza rispetto.

«La Polizia Locale e i mezzi speciali sono intervenuti per rimediare e l’intervento avrà chiaramente un costo, che l’organizzazione di Bergamo Pride dovrà coprire. Nell’assumerci la responsabilità dell’accaduto, vogliamo altresì segnalare che il servizio d’ordine da noi garantito era impegnato ad assicurare il sereno svolgimento di una manifestazione da ottomila partecipanti. Nel momento in cui il danno si è verificato, il servizio d’ordine stava infatti indirizzando le persone verso gli ingressi del parco e non siamo purtroppo riusciti/e a intervenire immediatamente. Tuttavia le conseguenze sono state modeste e risolvibili e i danni non saranno a carico della città. Il comitato Bergamo Pride si rende inoltre disponibile a riseminare l’aiuola della rotonda della Malpensata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA