«Ribelliamoci a questa riforma» -Video Grillini all’attacco (con stoccata a Gori)
Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista al comizio in Piazza della Libertà a Bergamo (Foto by Beppe Bedolis)

«Ribelliamoci a questa riforma» -Video
Grillini all’attacco (con stoccata a Gori)

Di Maio e Di Battista a Bergamo nel loro tour per dire «no» al referendum. Con tanto di soppressione Trenord.

«In questa terra si è parlato per anni di autonomie e i cittadini chiedevano di scegliere sul territorio. Con questa riforma fanno scacco invece matto, portando a Roma le competenza delle regioni e portando a Roma chi non si è mai battuto per le autonomie, che viene chiuso nel Senato, con tanto di immunità parlamentare: questa terra si dovrebbe ribellare della riforma». Lo ha detto Luigi Di Maio, parlamentare Cinquestelle, intervenendo sabato 12 novembre a Bergamo a un comizio nell’ambito del tour per il no al referendum costituzionale. «Abbiamo combattuto per centinaia di anni in questo Paese per poter votare e questi in due anni ci tolgono in diritto di voto, ha proseguito il parlamentare del M5s, parlando in piazza della Libertà davanti ai simpatizzanti grillini, poco più di 400 secondo le forze dell’ordine.

Di Maio in Piazza a Bergamo

Di Maio in Piazza a Bergamo
(Foto by Beppe Bedolis)

Noi ci schieriamo con il Paese reale e con i suoi problemi che non si risolvono con la riforma» ha aggiunto Dario Violi, consigliere regionale, ironizzando anche sul ritardo della manifestazione, causato dalla soppressione del treno che doveva portare Di Maio e Di Battista da Monza a Bergamo.

«Qui Monza, treno per Bergamo cancellato. Ora ci organizziamo ma arriviamo. Ci vediamo in piazza. Scusate il ritardo ma non abbiamo auto blu e non ce le avremo mai aveva postato Alessandro Di Battista . Che poi in piazza ha detto la sua sulla riforma, definita «schiforma». «La vera ratio di questa è salvare le poltrone di Verdini, Boschi e Renzi mettendo in cassaforte il potere e negando diritto di voto ai cittadini». E non è mancata una stoccata a Giorgio Gori: «Pensi a fare il sindaco, invece di spendersi per una riforma che penalizza gli enti locali». Guarda il video di una parte dell’intervento di Luigi Di Maio

Il comizio in piazza della Libertà

Il comizio in piazza della Libertà
(Foto by Beppe Bedolis)

Ma i Cinque Stelle rilanciano anche sul versante della proposta: «Se vincerà il no chiederemo di andare a elezioni ed abbiamo comunque una nostra proposta di modifica in 3 punti della Costituzione: via l’immunità parlamentare, obbligo di dimissioni per chi cambia casacca in corsa e via il pareggio di bilancio in Costituzione». Poi un passaggio sulle elezioni Usa: «Oggi i grandi editorialisti mi vogliono spiegare sui giornali perché in America hanno votato Trump, ma lo fanno senza averci capito niente prima. Io i giornali non li leggo più: ho anche annullato la rassegna stampa. Agli editorialisti preferisco i cittadini e preferisco girare il Paese».

Di Maio e Di Battista a Porta San Giacomo

Di Maio e Di Battista a Porta San Giacomo
(Foto by Beppe Bedolis)

«Io vado in tv e mi fanno qualsiasi domanda, e rispondo - ha aggiunto Di Battista-: quando invece va Renzi, gli danno in mano il microfono e poi tornano dopo venti minuti, quando ha detto quello che voleva. Il problema è che i cittadini ormai se ne accorgono. Per questo chiediamo a tutti voi una mano: solo insieme, e non da soli, ce la faremo». Guarda il video di una parte del comizio di Di Battista

Di Battista ha poi fatto sapere di essere stato accompagnato da Monza a Bergamo in auto da Claudio e Giulia, due simpatizzanti che «sono venuti in stazione, mi hanno raggiunto sulla banchina e mi hanno offerto un passaggio. Anche così si difende la Costituzione, si difendono i diritti e la sovranità. Sono molto felice. A riveder le stelle!», ha sottolineato in un post su Facebook.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA