Papa Francesco al Concistoro: don Luigi Palazzolo sarà proclamato Santo

Approvata la canonizzazione per il fondatore delle Suore delle Poverelle. Non è ancora stata fissata però la data della cerimonia. Campane a festa in Sant’Alessandro in Colonna.

Papa Francesco al Concistoro: don Luigi Palazzolo sarà proclamato Santo
La statua del Beato don Luigi Palazzolo nella omonima casa di cura delle Suore delle Poverelle a Bergamo
(Foto di Colleoni)

Il fondatore delle Suore delle Poverelle, don Luigi Maria Palazzolo (1827-1886), sarà proclamato Santo, ma la data non è ancora fissata. Questo l’esito del Concistoro ordinario pubblico presieduto nella mattinata di lunedì 3 maggio da Papa Francesco.

Con lui altri sei nuovi santi: il prete francese Charles de Foucauld (1858-1916), esploratore del Sahara, studioso dei Tuareg, pioniere del dialogo tra fedi e culture, il martire indiano Lazzaro Devasahayam (1712-1752); il francese César de Bus (1544-1607), che fondò i Preti Dottrinari; il campano Giustino Maria Russolillo (1891-1955), che fondò i Vocazionisti; la piemontese Maria Francesca di Gesù, al secolo Anna Maria Rubatto (1844-1904) che fondò le Suore Cappuccine; la veneta Maria Domenica Mantovani (1862-1934), che co-fondò e fu prima superiora generale delle Piccole Suore della Sacra Famiglia.

Intanto alla notizia suonano a festa le campane nella chiesa di Sant’Alessandro in Colonna in centro nella mattinata di lunedì 3 maggio: l’intervista al parroco monsignor Gianni Carzaniga e alle Suore delle Poverelle nel video realizzato da Yuri Colleoni.

Per tutti, durante la cerimonia con i cardinali nella Sala del Concistoro, sono state approvate le canonizzazioni, senza però indicare una data, che - ha detto il Papa in latino - è ancora «da decidere». Il Concistoro si è concluso così in maniera differente rispetto ai precedenti, e anche su questo può aver influito la difficoltà di stabilire un giorno per la cerimonia di canonizzazione, con un rilevante afflusso di fedeli, mentre la pandemia da Covid-19 è ancora in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA