Parte il cantiere (da 1,5 milioni) per il rinnovo del Centro civico della Malpensata

Bergamo. Centro civico di via Furietti a Malpensata, parte il cantiere per l’ammodernamento della sala polifunzionale e degli impianti.

Parte il cantiere (da 1,5 milioni) per il rinnovo del Centro civico della Malpensata
Il polo civico di via Furietti a Bergamo

La settimana del 28 novembre parte il cantiere per la riqualificazione del centro civico del quartiere della Malpensata, in via Furietti: si avvia così un altro degli interventi finanziati dal Pnrr - dal bando rigenerazione urbana - in città e che prevede l’ammodernamento degli impianti dell’edificio e la riqualificazione della sala polifunzionale, molto utilizzata dal quartiere.

Il piano di sistemazione del centro civico è decisamente importante, del valore complessivo di 1,5milioni, ed è diviso su due lotti di intervento, per risanare e riqualificare completamente il polo civico del quartiere, senza per altro interrompere molte attività all’interno del complesso. L’edificio è stato realizzato negli anni ‘70 e successivamente ceduto al Comune di Bergamo, che, negli anni, ha provveduto a lavori di ampliamento e di adeguamento, soprattutto degli impianti. Il centro civico ha oggi una superficie di 1.170mq: il primo lotto di lavori, quello in avvio la prossima settimana, interviene sui primi 300mq.

A partire lunedì saranno i lavori del primo lotto di intervento: il Comune di Bergamo prevede un cantiere comunque molto articolato, che dispone la demolizione della scala esterna e del camino, la realizzazione dei locali tecnici e l’ammodernamento degli impianti, ma soprattutto la sistemazione della sala polifunzionale, attualmente usata come teatro e spazio per riunioni. Qui il cantiere prevedrà nuove uscite di sicurezza, una postazione di regia sul lato opposto del palco, sita su un nuovo soppalco, nuovi arredi e una configurazione che garantirà la presenza di 98 persone.

«Il progetto approvato – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla – consentirà di ammodernare la sala polifunzionale del centro civico, utilizzata per riunioni di associazioni e cittadini, ma anche come teatro, spazio per piccoli concerti e così via. Credo che il nuovo assetto renda più funzionale la sala alle molteplici attività che vi trovano spazio. Nel mentre, i lavori del secondo lotto, che andrà ad ammodernare gli spazi del resto del centro, la biblioteca, le sedi delle associazioni e il centro anziani, sono previsti nel Piano delle Opere Pubbliche 2023. Continua così il piano di lavoro sul quartiere di Malpensata, al centro di un progetto urbanistico di larga scala da parte di questa Amministrazione.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA