Ricercato per rapina scappa in Tunisia Torna col gommone, preso a Pantelleria

Ricercato per rapina scappa in Tunisia
Torna col gommone, preso a Pantelleria

Castelli Calepio, un 23enne con tre complici nell’aprile 2018 aveva teso un agguato sotto casa a un’avvocata: pistola alla testa l’avevano fatta cadere a terra per strapparle la borsetta

Era stato identificato dai carabinieri di Grumello del Monte insieme a tre complici, accusati di aver rapinato una donna seguendola fino al garage di casa a Castelli Calepio, minacciandola con una pistola alla testa e strappandole la borsetta. L’episodio si era verificato il 17 aprile 2018 e dopo pochi mesi il gip del Tribunale, su richiesta del pm Gianluigi Dettori che aveva coordinato le indagini, aveva emesso un’ordinanza di custodia per tutti e quattro: un italiano e un tunisino erano finiti in carcere, un albanese e un secondo tunisino erano fuggiti nei rispettivi Paesi prima che i carabinieri andassero a bussare alle loro porte.

Sabato scorso il tunisino, Mrad Salim di 23 anni, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Marsala dopo essere tornato in Italia clandestinamente su un gommone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA