Ricorsi per le bollette a 28 giorni  Adiconsum: «Già 200 rimborsi»

Ricorsi per le bollette a 28 giorni
Adiconsum: «Già 200 rimborsi»

Sono molti quelli che hanno già ottenuto i rimborsi dai 15 ai 45 euro per le fatturazioni irregolari delle compagnie telefoniche.

Sono più di un centinaio gli utenti che hanno già ottenuto il rimborso sulle fatturazioni a 28 giorni seguiti direttamente dagli ufficio Adiconsum di Bergamo. Almeno altrettanti lo hanno fatto attraverso il portale dell’Associazione, rientrando così nel conto dei 9000 che a livello nazionale l’associazione consumatori della Cisl ha aiutato.

A due mesi e mezzo dall’inizio della campagna, dunque, tramite Adiconsum Bergamo almeno 200 persone hanno già ricevuto il rimborso, a compensazione di quanto pagato in eccesso con la fatturazione di 13 mesi all’anno che le compagnie telefoniche avevano adottato fino a che una sentenza del Consiglio di Stato e un pronunciamento di AgCom hanno dichiarato illegittimo il comportamento. I rimborsi sono tarati in funzione del contratto in essere a quella data e vanno dai 15 ai 45 euro.

«Ricordiamo – dice Mina Busi, presidente di Adiconsum Bergamo - che dal momento dell’invio della richiesta di rimborso, le compagnie telefoniche hanno dai 30 ai 45 giorni di tempo per lavorarla. Trascorsi i 45 giorni senza aver ricevuto alcuna comunicazione, invitiamo i consumatori a contattarci per definire le successive necessarie azioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA