Sarnico, getta la droga nei cespugli Arrestato giovane albanese
Il cespuglio dove il giovane arrestato aveva nascosto la droga

Sarnico, getta la droga nei cespugli
Arrestato giovane albanese

Nel pomeriggio di venerdì 2 agosto: l’uomo ha cercato di liberarsi di cinque involucri con quattro grammi di cocaina. Preso dai carabinieri: arresto convalidato, il giudice lo ha scarcerato con il divieto di dimora a Bergamo e provincia. Processo il 12 ottobre.

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 2 agosto, nel corso di specifici servizi volti a contrastare la diffusione di sostanze stupefacenti, i militari della Stazione carabinieri di Sarnico hanno arrestato un venticinquenne di origine albanese che aveva nascosto la sostanza stupefacente in un cespuglio in prossimità del lungolago.

I militari sono stati insospettiti dall’atteggiamento guardingo di un giovane che si trovava su una Toyota Yaris di colore nero, in sosta nel parcheggio della zona residenziale di via Vittorio Veneto. Alla vista dei carabinieri, l’uomo ha tentato la fuga a piedi, venendo inseguito per circa un centinaio di metri e fermato dopo una breve colluttazione con i militari (di cui si è poi scusato con i militari davanti al giudice). Nel corso della successiva perquisizione, il giovane è stato trovato in possesso di cinque involucri termosaldati contenenti circa quattro grammi di cocaina, che lo stesso aveva occultato in un vicino cespuglio, della somma in contanti di circa 370 euro in banconote di piccolo taglio, nonché di due schede telefoniche verosimilmente utilizzate per l’attività illecita.

Al termine delle operazioni, il giovane, cittadino albanese, incensurato, è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, e trattenuto presso la Compagnia carabinieri di Bergamo in attesa del giudizio direttissimo di questa mattina, sabato 3 agosto. Il giudice ha poi convalidato l’arresto e lo ha scarcerato con il divieto di dimora a Bergamo e provincia. Processo il 12 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA