Stadio, ipotesi di un doppio cantiere Nuovi progetti per la tribuna

Stadio, ipotesi di un doppio cantiere
Nuovi progetti per la tribuna

Il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi giovedì alla presentazione della squadra si è fatto scappare un sibillino «noi vogliamo fare le cose sempre più belle. L’esperienza di quest’anno della Nord ci darà insegnamenti per i prossimi anni».

Primo obiettivo è concludere i lavori della Nord per il 22 settembre, cosi da terminare la fase dei collaudi la settimana dopo e giocare a Bergamo al massimo ad inizio ottobre, limitando l’esilio a Parma ai primi due turni casalinghi dell’imminente stagione. A maggio 2020 dovrebbe invece partire il cantiere (quasi) gemello per la demolizione e ricostruzione della curva Sud. Quasi, perché in più c’è da costruire un parcheggio interrato da 300 posti ed appare evidente che non si potrà realizzare tutto nei medesimi tempi (quattro mesi scarsi) della Nord.

Da qui l’idea che si sta facendo strada tra progettisti e Atalanta: aprire al termine della prossima stagione due cantieri. In sostanza, via ai lavori in contemporanea sulla tribuna Ubi di viale Giulio Cesare (con quale entità ci torneremo poi) e sulla curva Sud. Per l’inizio della stagione 2020-21 la prima dovrebbe essere pronta, la seconda demolita e con buona parte dei lavori di predisposizione del parcheggio sotterraneo realizzati. Ma non solo: la tribuna di viale Giulio Cesare potrebbe essere più grande, ampliata in altezza.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 27 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA