Vaccini, ancora poche ore per i certificati Per chi non è in regola multe ed espulsioni

Vaccini, ancora poche ore per i certificati
Per chi non è in regola multe ed espulsioni

Da lunedì 11 marzo chi non ha presentato la documentazione rischia multe o espulsioni da asili e scuole.

Vaccini obbligatori per frequentare asili e scuole: oggi, 10 marzo, c’è una doppia scadenza, una per l’anno scolastico in corso, l’altra per il prossimo 2019-2010. Entro questa data, infatti, la legge prevede che l’autocertificazione sui vaccini vada comprovata con documentazione, per regolarizzare la posizione degli alunni. In caso contrario possono scattare le sanzioni: i bimbi da 0 a 6 anni non in regola non potrebbero più frequentare asili o nidi (e su questo il vicepremier Salvini aveva chiesto al ministro della Salute Grillo di permettere comunque di concludere l’anno), per i genitori dei ragazzi fino a 16 anni scattano invece solo le multe da 100 a 500 euro. Attualmente, spiegano da Ats e dalla Regione, non è possibile quantificare con esattezza quanti siano gli «inadempienti»: solo martedì, infatti, si potrà avere un riscontro incrociato tra iscritti e documentazione vaccinale.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 10 marzo 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA