Valanghe sul Manaslu, soccorsi per Moro «Rinuncio alla quinta vetta invernale»

Valanghe sul Manaslu, soccorsi per Moro
«Rinuncio alla quinta vetta invernale»

Prima la bufera di neve poi le valanghe: il «winter maestro» Simone Moro costretto a rinunciare all’ascesa sulla quinta vetta invernale.

Prima la bufera di neve poi le valanghe: il «winter maestro» Simone Moro annuncia sul suo profilo Instagram la decisione di rinunciare alla sfida di un nuovo 8.000 in invernale. Il Manaslu può attendere, la vita no.

«Oggi si è aperta una finestra di bel tempo - scrive l’alpinista bergamasco sui suoi profili social –, e anche questa volta Karl Gabl ha avuto ragione. Ovviamente con il sole le valanghe sono aumentate e hanno iniziato ad arrivare al campo base. Per fortuna poco dopo questa foto un elicottero è venuto a recuperarci. Negli ultimi giorni l’obiettivo quinta vetta in invernale si era trasformato in restare vivi! Ci vorrebbero 2-3 settimane di sole per assestare 6 metri di neve polverosa ma le previsioni sono tutt’altro che buone. Mi chiamano “winter maestro” voglio onorare questo titolo con la rinuncia, difficile dopo tanta attesa ma a volte ingrediente essenziale per il successo futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA