Vendita dello stadio: ma quanto vale? Ci si affida a una società specializzata

Vendita dello stadio: ma quanto vale?
Ci si affida a una società specializzata

Prende il via a Bergamo la procedura urbanistica per la vendita dello stadio Atleti Azzurri d’Italia. Ma quanto vale la struttura? Lo stabilirà la società Avalon. Nelle linee di indirizzo approvate dalla Giunta ci sono 2000 metri quadrati di superficie commerciale.

Il Comune di Bergamo ha dato ufficialmente il via alle procedure di variante urbanistica in vista dell’annunciato bando di vendita dello stadio. La Giunta ha approvato la delibera di indirizzo per l’avvio dell’iter burocratico che sancirà le caratteristiche dell’area. La procedura di approvazione prevederà anche la necessaria Valutazione Ambientale Strategica, vista la scala di interesse sovracomunale della destinazione: «Abbiamo deciso pertanto di sviluppare un percorso di coinvolgimento dei quartieri interessati dall’impianto sportivo», sottolinea l’Assessore alla riqualificazione urbana Francesco Valesini.

«Un passaggio necessario – spiega l’Assessore all’urbanistica Stefano Zenoni - per mantenere lo stadio all’interno del perimetro della città, senza trasferirlo in aree periferiche, con il rischio di un conseguente consumo di nuovo suolo agricolo e naturale. Allo stato attuale, il Piano di Governo del Territorio prevede all’interno delle aree di viale Giulio Cesare, liberate dallo stadio, la realizzazione di 16.500 metri quadrati di superficie destinata ad un mix di funzioni residenziali, commerciali e terziarie in un unico ambito che comprende l’area dell’impianto sportivo, gli spazi aperti pubblici di pertinenza e il bocciodromo, di cui è previsto, a sua volta, lo spostamento in aree da individuare».

«La delibera di indirizzo approvata – prosegue Valesini – ipotizza la suddivisione del comparto in tre aree di intervento distinte (stadio, zone pertinenziali e bocciodromo): in questo modo, si potrà procedere al bando di alienazione solo per la struttura dell’impianto sportivo. All’interno dell’edificio stadio, senza la realizzazione di nuove volumetrie, si prevede la possibilità di realizzare fino ad un massimo di 2000 mq di superficie commerciale aperta al quartiere».

Le prestazioni pubbliche che dovranno essere riconosciute riguarderanno la riqualificazione delle aree pubbliche pertinenziali, confermando la funzione con destinazione a mercato (il sabato) ed interventi di adeguamento sulla mobilità esistente.

Il Comune di Bergamo ha affidato l’incarico di analisi del valore dello stadio Atleti Azzurri d’Italia, passaggio indispensabile a stabilire una base di vendita della struttura in vista del bando del prossimo anno. Si è aggiudicata la gara (con un’offerta di 14.700 euro) per l’importante consulenza la ditta Avalon, una società specializzata nei servizi al settore immobiliare e delle costruzioni, con sedi operative a Bergamo, Milano, Lodi e Francoforte.

La Avalon ha effettuato valutazioni immobiliari per diversi enti pubblici, come il Comune di Torino e quello di Ferrara, l’ente Fiera di Genova, Poste Italiane, Finmeccanica, la RAI, Cassa Depositi e Prestiti e l’orobica Brembana Ski.


© RIPRODUZIONE RISERVATA