Oggi si festeggia Donizetti: concerti e visite in teatro e nelle vie di Bergamo

Sabato 4 dicembre il «Donizetti Christmas day» accende la città: fino alle 20 concerti, visite guidate e performance: oltre 60 gli eventi.

Oggi si festeggia Donizetti: concerti e visite in teatro e nelle vie di Bergamo

In programma una giornata immersa nella musica per le vie e le piazze del centro piacentiniano, sul Sentierone e in alcuni spazi del teatro. Il «Donizetti Christmas Day», in collaborazione tra la Fondazione Teatro Donizetti e l’Immobiliare della Fiera, trasforma il centro di città bassa in un unico grande palcoscenico, come se la città stessa diventasse un enorme ideale teatro, seguendo la stessa logica per cui anche il teatro è città, sintesi di bellezza e della vita collettiva.

«Ci manca tantissimo la “Donizetti Night” - ammette Francesco Micheli, direttore artistico –. Il “Donizetti Christmas Day” è anche un modo per colmare questo “vuoto”, in attesa di poter vivere di nuovo le dimensioni di massa che hanno presto contagiato la nostra città». Quasi 60 eventi dalle 10 alle 20 (ingresso gratuito): una piantina permette di orientarsi tra orari e luoghi. «Devo dire che da artista – sottolinea Micheli – lo spopolamento dei centri delle città è un fatto mondiale, e la battaglia contro la desertificazione richiede la sinergia. Il “Christmas Day” è un progetto di alto profilo… Su queste spoglie noi creiamo una operazione di politica comunale, che abbiamo proposto a Francesco Perolari, amministratore delegato dell’Immobiliare della Fiera spa, e all’amministrazione comunale».

Il Balzer, Legami Sushi&More e il ristorante pizzeria Antica Fiera, oltre ad alcuni esercizi commerciali come la galleria Art Events Mazzoleni, Neroli32 e Tiziana Fausti si trasformano in altrettanti palcoscenici d’eccezione. Oltre ai due spazi della Sala Coro e della Sala Musica, all’interno del Teatro Donizetti, restaurate e riallestite per queste occasioni, che ospitano altre serie di concerti a tema. Il movimento musicale, coordinato ed eterogeneo sarà incessante durante la giornata - un po’ come nella «Donizetti Night»: sotto i portici passerà la Banda «Venti d’Opera» mentre all’ora dell’aperitivo ci saranno due angoli dj: quello nella zona di via Monte San Michele, fra il Bu Cheese Bar e il T-Bakery, con Jodi Pedrali, e un altro al Balzer con NicoNote.


Tutte proposte centrate e dedicate alla musica del grande genio orobico. Gli artisti saranno coinvolti con brevi concerti a tema, ripetuti più volte, per un ascolto di appassionati e passanti, nel rispetto delle norme anti-Covid. Tra questi ci sono alcuni già protagonisti e affezionate al marchio del Festival, nelle passate Donizetti Night: l’ensemble di musica contemporanea Achrome Ensemble, Ensemble dell’Arcimboldo, Estudiantina Ensemble Bergamo, Ensemble Musica Aperta, il Quartetto Bandistico dell’Associazione Nazionale Alpini, il Quartetto FantaBrass, Les Saponettes e il duo voce e fisarmonica Tomaz’o.

Altri appuntamenti sono realizzati grazie alla collaborazione col Conservatorio «Gaetano Donizetti», che sarà presente con una nutrita serie di ensemble formati dai propri allievi (per la «maratona» al Balzer ad esempio quelli delle classi di tastiera, voce, basso e chitarra pop/rock ) e con un concerto dedicato a «Donizetti e Napoli» del direttore Emanuele Beschi, alla viola, insieme al chitarrista Duilio Conti al ristorante-pizzeria «Antica Fiera». Nella boutique di Tiziana Fausti è poi in programma una performance della Compagnia Artemis Danza, mentre le vetrine della Farmacia Terni ospiteranno il video de «L’elisir d’amore» in scena in queste settimane al Donizetti.

I Tuk Tuk e la pizza
Altra novità: dalle 12 alle 17 si potrà esplorare gratuitamente «Bergamo Città di Donizetti» a bordo dei nuovissimi Tuk Tuk elettrici ed ecosostenibili, un progetto del Consorzio turistico di Bergamo con Visit Bergamo partner: una passeggiata verso Città Alta e ritorno con una guida che illustrerà i luoghi legati al musicista come la Casa natale, la Basilica di Santa Maria Maggiore, il Teatro Sociale (durata di circa 50 minuti, quattro persone ogni vettura). Dulcis in fundo, un tocco di arte culinaria: debutta la pizza Donizetti ideata dal ristorante «Antica Fiera» che unisce le due anime del compositore, quella di Bergamo e quella di Napoli, città fondamentale per la sua carriera: gli ingredienti sono provola, friarielli e polpettine fritte di manzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA