Sala Papa Giovanni alla Mai
Domenica apertura straordinaria

Domenica 27 aprile ci sarà l’apertura straordinaria (dalle 9 alle 12,30) della sala della biblioteca Angelo Mai dedicata a Papa Giovanni. Grazie all’impegno dell’Associazione Amici della Biblioteca, sarà possibile visitare la Sala che il Comune di Bergamo allestì nel 1962.

Sala Papa Giovanni alla Mai  Domenica apertura straordinaria
La sala Giovanni XXIII alla biblioteca Mai

Domenica 27 aprile ci sarà l’apertura straordinaria (dalle 9 alle 12,30) della sala della biblioteca Angelo Mai dedicata a Papa Giovanni. Grazie all’impegno dell’Associazione Amici della Biblioteca, sarà possibile visitare la Sala che il Comune di Bergamo allestì nel 1962, con la benedizione dello stesso Papa, in omaggio all’illustre concittadino Angelo Giuseppe Roncalli (Sotto il Monte, Bergamo, 1881-Roma 1963) eletto al soglio pontificio il 28 ottobre 1958.

Nella sala sono stati raccolti, nel corso degli anni, libri e documenti di varia tipologia relativi al papa e al suo pontificato, in modo particolare al Concilio Vaticano II e alla morte del pontefice. Accanto alle opere di Giovanni XXIII (a stampa e manoscritte: lettere e cartoline, biglietti e appunti) e agli studi a lui relativi, figurano numerose pubblicazioni periodiche, ritagli di giornali, album fotografici, manifesti, registrazioni audio e video, monete e medaglie commemorative, oggetti d’arte, cimeli.

La raccolta viene costantemente incrementata con acquisti e donazioni. L’ultima in ordine di tempo, si deve alla generosità della nipote del Papa, la signora Letizia Roncalli, che ha donato la macchina per scrivere da viaggio usata da Angelo Roncalli negli anni precedenti la salita al soglio pontificio.

I volontari dell’Associazione Amici della Biblioteca Angelo Mai, accoglieranno i visitatori e illustreranno le opere esposte, tra le quali figurano le pubblicazioni degli studi sulla Misericordia Maggiore e delle visite apostoliche di san Carlo Borromeo, con dediche autografe, che testimoniano il grande lavoro di storico compiuto da Angelo Roncalli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA