Un documentario racconta la Dad, le telecamere nelle aule vuote del Mascheroni

Un documentario racconta la Dad, le telecamere nelle aule vuote del Mascheroni

Il film di Alberto Valtellina e Paolo Vitali «La scuola non è secondaria» sarà presentato in anteprima al Cinema Conca Verde di Bergamo martedì 25 e venerdì 28 maggio.

Un docente in cattedra davanti allo schermo, l’aula è vuota, gli studenti sono «collegati»: mi sentite? Mi vedete? È la Dad, l’ormai celebre Didattica a distanza. La scuola non è secondaria, ultimo film documentario realizzato dai bergamaschi Alberto Valtellina e Paolo Vitali durante i recenti mesi di lockdown e limitazioni, è un film che dura quanto una lezione DAD. Un racconto di come negli ultimi mesi si è faticosamente cercato di difendere l’idea di una comunità educante.

Il film viene presentato in anteprima assoluta martedì 25 maggio al Cinema Conca Verde di Bergamo, con il sostegno di Fondazione Dalmine: sarà proiettato alle 20 con ingresso alle ore 19,45, alla presenza dei due registi, ingresso gratuito con prenotazione (invio mail a [email protected]), sarà proiettato anche venerdì 28 maggio, alle 20 con ingresso alle ore 19,45, sempre con Valtellina e Vitali presenti in sala.

Guarda qui il servizio con le interviste ai registi andato in onda in Tic Tac, rubrica di cultura e spettacolo del Tg di Bergamo Tv.

A fine ottobre, con la nuova ondata pandemica, come tutte le altre scuole secondarie superiori, il Liceo Mascheroni di Bergamo è costretto a chiudere e a riavviare la cosiddetta «Didattica a distanza»: l’accesso all’edificio scolastico viene limitato ai soli docenti. Il film documenta quel momento, il più estremo e drammatico dell’anno scolastico, quando i ragazzi sono costretti a casa e gli insegnanti fanno didattica nelle aule deserte. Ne emerge un ritratto inedito, che testimonia di una comunità scolastica provata, sospesa tra angoscia e speranze, umorismo e malinconia, rassegnazione e voglia di reagire.

Spiega Alberto Valtellina, regista: «Dopo aver realizzato, con Paolo Vitali, il film Il condominio inclinato, abbiamo intrapreso insieme una nuova avventura, nata dall’attività di insegnamento di Paolo, docente di disegno e storia dell’arte al Liceo Mascheroni. Obiettivo documentare le forme in cui la didattica della scuola secondaria superiore si è dovuta adattare all’emergenza pandemica. Giornate passate in aule vuote: gli studenti appaiono sotto forma di voci storpiate, francobolli, mezzibusti, iniziali di nomi e icone. Quando ci è stato concesso di girare le immagini all’interno della scuola, io e Carlo Valtellina, che ha curato la fotografia, abbiamo posato la macchina da presa sul treppiede, verso l’unica presenza umana superstite, il docente, e registrato immagini e suoni nelle aule, nei laboratori, nei corridoi, nei cortili. Il film dura 45 minuti, come una lezione Dad. Il suono del trombone del maestro Guido Tacchini accompagna come un’elegia di sottofondo le immagini, risuonando tra i corridoi vuoti, nelle aule «sanificate» a fine lezione dagli insegnanti».

La proiezione di martedì 25 maggio si svolge con il supporto di Fondazione Dalmine, l’ingresso è gratuito con prenotazione richiesta alla email [email protected]

La proiezione di venerdì 28 è invece a pagamento (ingresso Euro 6,00 con prenotazione sul sito del cinema: https://sas.18tickets.it)

Scheda film

Regia: Alberto Valtellina, Paolo Vitali

Con: Barbara Lussana, Elena Depetroni, Stefania Moreni, Giuliana Duret, Rita Mantovani, Ileana Maria Paloschi, Battista Panseri, Mariateresa Fornoni, Guido Tacchini, Angelo Sangalli, Lita Gatti, Anna Maria Gritti, Mario Pizzi, Caterina Arrigoni, Franco Mancini , Maria Buscieti, Ilario Latassa, Angelo Paolo Vavassori, Sabina Romeo, Ombretta Bulla, Milena Soli, Michael Mandile, Tiziana Vecchi, Daria Tonzig, Nicola Buttarelli

Fotografia: Carlo Valtellina

Montaggio: Alberto Valtellina e Paolo Vitali

Musica: Guido Tacchini

Colore; formato di proiezione 2,39:1 - Italia 2021, 45’


r.vitali
Roberto L.Vitali Giornalista Redazione Web L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA