Mercoledì 28 Maggio 2014

Sclerosi multipla al Papa Giovanni
Il 30 maggio open day in città

Una sezione coronale di encefalo di un malato di sclerosi multipla

Venerdì 30 maggio, in occasione della Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla, l’Ospedale Papa Giovanni XXIII aderisce all’open day organizzato da O.N.Da, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, con un incontro aperto a tutta la popolazione che si terrà dalle 14.30 all’ingresso 55 (aula 3 - torre 7, piano terra).


Durante l’incontro, ad ingresso libero e gratuito, verranno presentate le novità sul fronte diagnostico e terapeutico, verranno approfonditi gli aspetti psicologici della malattia, la gestione degli effetti collaterali dei farmaci e temi come gravidanza, sessualità, gestione della fatica e alimentazione.

Saranno presenti i giovani volontari della sezione bergamasca dell’AISM e l’équipe dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, centro di riferimento a Bergamo per tutti i malati di sclerosi multipla. Il centro segue circa 800 pazienti, a cui vengono offerte tutte le terapie disponibili, da quelle più innovative, in grado di modificare il decorso della malattia, fino a quelle fisiche e sintomatiche per controllare la fatica e la spasticità.

“ Il nostro obiettivo è accompagnare il paziente fin dalla diagnosi – ha spiegato Maria Rosa Rottoli, responsabile dell’Unità di Malattie autoimmuni dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII -, in ogni fase di evoluzione della malattia e in ogni momento della vita, compresa la gravidanza. Abbiamo infatti un protocollo condiviso con l’Ostetricia e ginecologia e la Tossicologia clinica grazie al quale possiamo garantire alle donne che abbiamo in cura di affrontare la gravidanza e l’allattamento con serenità e fiducia».

L’Ospedale di Bergamo è uno dei 100 ospedali italiani in cui venerdì 30 maggio sarà possibile usufruire di servizi clinici, di consulenza e d’informazione, con l’intento di offrire alle donne con sclerosi multipla e ai loro caregiver un piccolo ma concreto aiuto nella gestione di questa difficile malattia.

È la prima volta che O.N.Da, che ha premiato l’azienda ospedaliera di Bergamo con 3 bollini rosa per l’attenzione riservata alle donne, promuove un’edizione dell’iniziativa “ Ospedali a Porte Aperte” rivolta a chi soffre di questa malattia, tipicamente declinata al femminile: è, infatti, di 2:1 il rapporto di incidenza tra donne e uomini con sclerosi multipla.

Cronica, imprevedibile e spesso invalidante , la sclerosi multipla è una malattia del sistema nervoso centrale. Colpisce i giovani tra i 20 e i 40 anni e le donne nel pieno della loro vita. I malati sono 72 mila in Italia, e 2,5 - 3 milioni nel resto del mondo. Il suo costo sociale è considerevole, pari a 2, 7 miliardi di euro l’anno in Italia.

«L’H-Open Day – spiega Francesca Merzagora, Presidente di O.N.Da - è un’iniziativa già sperimentata per altre patologie, in cui gli ospedali del Network Bollini Rosa che vi aderiscono, aprono le porte alla popolazione mettendo gratuitamente a disposizione diverse tipologie di servizi. Quest’anno abbiamo deciso di realizzare per la prima volta anche una giornata dedicata alla sclerosi multipla, una patologia neurologica che ha un impatto molto pesante sulla qualità di vita delle pazienti e dei familiari che vi prestano assistenza, in considerazione della giovane età di incidenza, dell’imprevedibilità del decorso clinico e dell’evoluzione progressivamente invalidante. L’iniziativa, realizzata grazie al contributo incondizionato di Biogen Idec, coinvolge un gruppo di ospedali particolarmente efficienti nella gestione della sclerosi multipla presenti in tutta Italia».

Nell’ambito dell’iniziativa, si terrà venerdì 30 maggio, a Milano , il convegno aperto alla popolazione “Le donne e la sclerosi multipla ”, organizzato con la collaborazione di AISM e dei suoi ricercatori. ( Ore 10.30, Spazio Oberdan, Sala Alda Merini, Via Vittorio Veneto 2 ).


Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.bollinirosa.it , telefonando allo 02/29015286 o scrivendo una e-mail a openday@ondaosservatorio.it .

© riproduzione riservata