Mamme e papà digitali a far la spesa Gli uomini più spendaccioni (per i figli)

Mamme e papà digitali a far la spesa
Gli uomini più spendaccioni (per i figli)

Se le mamme sono più razionali, i papà si lasciano andare ad acquisti d’impulso: quando si tratta dei propri figli gli uomini assumono comportamenti generalmente attribuiti alle donne e viceversa.

Il corso di ginnastica due volte a settimana, piscina, l’insegnante che convoca riunioni all’ultimo e le feste di compleanno dei compagni di classe: essere genitori è un vero e proprio lavoro. Messi da parte organizer e agende tanto dispersive quanto ingombranti, Internet diventa il più grande alleato per i genitori di oggi. Il web li aiuta non solo a risparmiare tempo e denaro, ma anche a informarsi e a confrontarsi riguardo ai propri figli.

Secondo una ricerca di Survey Lab, il laboratorio europeo di ricerche del sito di vente-privee.it, il 96% dei genitori europei utilizza Internet per informarsi e semplificarsi la vita, in particolare l’80% naviga per confrontare i prezzi prima dell’acquisto e ottenere informazioni. Tra i motivi per cui mamme e papà ricorrono all’online, dopo la possibilità di risparmiare (79%), c’è la praticità dell’acquisto. Internet infatti viene in soccorso delle giornate sovraffollate di impegni a cui i genitori europei sono sottoposti: per il 61% degli europei il vantaggio di usare internet è nella possibilità di ricevere i pacchi direttamente a casa, per il 67% invece sta nel poterlo consultare a qualsiasi ora della giornata.

Vente-privee ha analizzato il profilo di mamme e papà che navigano sul sito con particolare riferimento al settore «Bambino», comparto che ha visto nel 2014 una crescita del 22% e che si posiziona come uno dei più importanti per il sito leader delle vendite-evento online. Ad emergere è il ritratto di donne e uomini che una volta assunti i panni di genitori invertono spesso i loro comportamenti d’acquisto… e finisce che i papà spendono di più , ma le mamme comprano più spesso.

Le mamme italiane più spendaccione, secondo la ricerca, sono le lombarde (22%), seguite dalle mamme del Lazio e del Piemonte: età media 39 anni. Per i figli acquistano in particolare capi di abbigliamento. I papà (età media 41 anni), sempre i lombardi al top della classifica, puntano ai giocattoli ma anche all’abbigliamento sportivo e agli accessori legati alla crescita del bambino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA