«Italia gioca» tra le favole: in lizza c’è anche la squadra di Sforzatica

Dalmine Sulla scia di «Giochi senza frontiere» gli atleti dell’oratorio saranno a Modena e si cimenteranno in prove di abilità, resistenza e destrezza.

«Italia gioca» tra le favole: in lizza c’è anche la squadra di Sforzatica
Giochi di squadra all’oratorio di Sforzatica in una foto d’archivio

Corse contro il tempo, sfide di abilità, di resistenza e di destrezza. Travestimenti, ostacoli da superare in acqua e fuori, con anche la possibilità di giocare il jolly e di gareggiare una contro l’altra grazie al fill rouge, proprio come nei «veri» Giochi senza frontiere, lo storico programma RAI in onda negli anni 70. Per la sesta edizione di «Italia Gioca», la rete dei comuni composta dai paesi che durante l’anno danno vita sul proprio territorio a iniziative ispirate agli storici giochi televisivi, che si svolgerà stasera, sabato 2 luglio, a San Prospero in provincia di Modena, in campo ci sarà anche una squadra dalminese.

Dalla Sardegna al Friuli

Dieci atleti dell’oratorio di Sforzatica, infatti, gareggeranno in rappresentanza della Lombardia, contro altre 13 squadre provenienti da tutta Italia. Ci saranno Moconesi (Liguria), Verbania (Piemonte), Cartigliano (Veneto), Val Cosa Meduna (Friuli-Venezia Giulia), Parma (Emilia-Romagna), la padrona di casa San Prospero (Emilia-Romagna), Valdarno (Toscana), Pescara (Abruzzo), Terracina (Lazio), Saviano (Campania), Pescopagano (Basilicata), Firmo (Calabria) e Cagliari (Sardegna). I bergamaschi sono tra i veterani di «Italia Gioca»: hanno partecipato a tutte le 6 edizioni precedenti.

Il sogno di giocare in «casa»

«È bello ritrovare squadre da tutta Italia dopo questi due anni così difficili - spiega Claudio Ferrari, team manager dei dalminesi - la formula a differenza delle altre edizioni è più soft. Negli anni passati i giochi venivano disputati su due giorni, quest’anno solo il sabato sera. Ma va benissimo così. Il nostro sogno, visto che siamo tra le squadre veterane che hanno partecipato a tutte le edizioni, sarebbe quello di ospitare prima o poi la competizione in casa, a Dalmine. Non è facile organizzare un evento di questa portata ma è una sfida che ci piacerebbe raccogliere». Per l’edizione 2022 il tema principale sarà la «Favola»: termine che richiama i racconti, che faranno da filo conduttore a tutti i giochi ma, gli organizzatori ci tengono a specificare, è anche il nome di una mortadella prodotta da una della aziende più prestigiose del territorio. Chi vorrà sostenere da casa la compagine dalminese potrà seguire in diretta i giochi, questa sera dalle ore 21, in streaming sul sito www.modenaindiretta.it. oppure sul canale 518 di Sky e TvSat.

© RIPRODUZIONE RISERVATA