Negli Emirati Arabi è «ambasciatore» di Green energy con Schwarzenegger
Fabrizio Nicoli

Negli Emirati Arabi è «ambasciatore» di Green energy con Schwarzenegger

«Sono partito per gli Emirati Arabi nel 2009 per via della crisi finanziaria che aveva toccato l’Europa e gli Usa ma che al tempo stesso permetteva ancora di trovar lavoro a Dubai». Fabrizio Nicoli, 42 anni, originario di Brusaporto, dove ha vissuto fino alla laurea in Ingegneria gestionale conseguita nel 2004 presso l’Università degli studi di Bergamo, si è trasferito prima a Oxford per un anno, poi a Bologna e Milano, e infine a Dubai, dove ormai vive e lavora da 12 anni.

Una strada lunga e non facile, quella percorsa in tutti questi anni da Fabrizio, che però lo ha condotto oggi a essere general manager della filiale del Medio Oriente e Sud est asiatico di una società italiana produttrice di construction chemicals, Fila solutions, e collaborare con la Fondazione no-profit di Arnold Schwarzenegger focalizzata in progetti e impianti di energia rinnovabile in nazioni in via di sviluppo. Una carriera importante la sua che lo ha portato quest’anno anche a essere nominato come unico italiano tra i 14 finalisti ai prestigiosi Construction week Awards 2021 degli Emirati Arabi uniti, nella categoria «Construction executive of the year: The Construction executive of the year award will go to a senior executive who has demonstrated the greatest impact on their construction-related business during the eligibility period», la cui premiazione è avvenuta lo scorso 13 dicembre.

«Per me è un immenso orgoglio e una grande felicità essere stato nominato. Sono l’unico italiano a essere stato nominato e sono di Bergamo, e sono orgoglioso di aver portato l’Italia e Bergamo nel mondo a questo prestigioso traguardo: la nomination tra l’altro è relativa al settore delle costruzioni, che è il secondo settore industriale in termini di generazione del Pil degli Emirati, quarta economia del Medioriente. È davvero una soddisfazione personale importante e un riconoscimento per quanto ho fatto in tutti questi anni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA