Covid, contagi in aumento: nella Bergamasca si riaprono i reparti
Sono sei i pazienti nella Terapia intensiva del «Papa Giovanni»

Covid, contagi in aumento: nella Bergamasca si riaprono i reparti

I pazienti positivi saranno accolti anche nelle Asst Bergamo Est e Ovest: entrambe attivano 20 posti. Il «Papa Giovanni»: arrivano richieste pure da fuori provincia, ma vanno garantite le prestazioni arretrate.

I contagi da Sars-Cov2 continuano inesorabilmente a salire mentre procede in parallelo la corsa alle terze dosi, e gli ospedali lombardi si attrezzano per evitare che la pressione per l’aumento dei ricoveri possa determinare uno «stallo» nelle cure di altri malati per diverse patologie e nello smaltimento delle prestazioni arretrate a causa del blocco pandemico del 2020-2021. È una corsa ad attrezzarsi per non farsi trovare impreparati da nuove ondate di recrudescenza del virus, che già sta mordendo in altri Paesi europei e sta allarmando l’Italia.

Lunedì 22 novembre le Asst lombarde, in call con la Regione Lombardia, hanno esaminato il piano organizzativo: «apriranno» ai pazienti Covid anche quelle strutture sanitarie «spoke» che, grazie alla diffusione del vaccino e al conseguente calo dei contagi che si era registrato in Lombardia, sin dall’inizio dell’estate erano state organizzate come Covid free, cioè non ricevevano più per i ricoveri persone con sintomi da contagio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA