Dalla Montelungo all’hotel Commercio Bergamo sogna un centro in grande
Il Sentierone, cuore della città (Foto by Colleoni)

Dalla Montelungo all’hotel Commercio
Bergamo sogna un centro in grande

L’Università nell’ex caserma e la prossima rinascita dell’albergo. L’idea del «Sentierone allargato» prende forma verso le vie Tasso e Pignolo.

Montelungo e hotel Commercio. Il sogno del Sentierone allungato, ovvero la prosecuzione della tradizionale passeggiata dei bergamaschi, va in questa direzione. Attraverso via Tasso, strada tanto centrale eppure mai entrata davvero nello «struscio» cittadino.

Forse perché il lato destro della prima parte (quella che si stacca dalla chiesa di San Bartolomeo) è completamente occupato da edifici pubblici: Caversazzi, Provincia, media Donadoni e Liceo artistico. Il che la rende meno attrattiva per lo shopping, nonostante possa contare sui marciapiedi probabilmente più larghi e accoglienti della città, fatti apposta per passeggiare. E l’effetto si trascina anche nel tratto verso piazzetta Santo Spirito, dai palazzi di rilevante pregio, forse la via più bella di Bergamo. La verità è che manca un polo attrattore in quella direzione, qualcosa a cui tendere o da dove cominciare. L’abbandono ormai ventennale della Montelungo ha ulteriormente allungato le distanze con un pezzo di città più vicino al centro di quanto si possa credere. Per capirci, da San Bartolomeo a piazza Pontida via Sentierone e XX Settembre ci passano 800 metri a piedi: in direzione opposta fino alla Montelungo passando per le vie Tasso e Pignolo 900. Solo 100 in più, eppure sembrano due mondi differenti. Anche per questo motivo, la scelta dell’Università di puntare sul recupero del complesso (c’è anche la Colleoni, il blocco che dà verso le Muraine) dell’ex caserme può rappresentare una svolta.

d.nikpalj
Dino Nikpalj

Curioso di tutto ed esperto di niente. Classe 1968 (ohibò…), maturità tecnica e studi in Giurisprudenza, lavora a L’Eco di Bergamo dal novembre 1997. Vicecaporedattore dal 2014, è stato inviato e per tre anni ha guidato la redazione web. Scrive di cronaca, politica, trasporti e Atalanta, della quale è tifosissimo. Ha da sempre una passionaccia per il calcio inglese in tutte le sue forme e categorie, una spiccata simpatia per il Manchester City e una fornitissima biblioteca, anche di storie di calcio. Che prova a raccontare su Corner.

© RIPRODUZIONE RISERVATA