Effetto Covid sul bilancio: a Bergamo giù le entrate per le multe

Effetto Covid sul bilancio: a Bergamo giù le entrate per le multe

Cifra record nelle casse dell’amministrazione grazie alle grandi operazioni immobiliari in corso. Solo 6,9 milioni dalle sanzioni. Gandi: «Avanti con gli investimenti». Commercio e turismo, piano da 660mila euro.

È boom di oneri di urbanizzazione nelle casse del Comune di Bergamo, 9 milioni di euro frutto delle grandi operazioni immobiliari in corso (vedi la ex Ote), segnale di ripartenza della città. Si recupera terreno anche sull’Imu, 3 milioni di euro in più generati dall’azione di vigilanza degli uffici e dalle «autoliquidazioni». Qualche timido segnale dall’imposta di soggiorno e della pubblicità con 300 mila euro extra in cassa.

I conti reggono nel quadro tratteggiato dall’assessore al Bilancio, Sergio Gandi, in occasione della variazione di bilancio (l’ultima dell’anno), al vaglio del Consiglio comunale martedì. I conti reggono ma, per portare avanti il piano di investimenti da 50 milioni di euro che lo stesso assessore definisce «ambizioso», la Giunta ha messo in conto la vendita di una quota di azioni A2A fino a oltre 5 milioni. Un’alienazione non certa, ma possibile se ci sarà bisogno di liquidità (tutti i dettagli nel box qui a fianco).

© RIPRODUZIONE RISERVATA