Il contatto col figlio, dono del lockdown «Quelle mani unite, un tesoro nascosto»

Il contatto col figlio, dono del lockdown
«Quelle mani unite, un tesoro nascosto»

Il racconto di una madre con figlio autistico. «Questo è stato un periodo bello per la mia vita».

«Qualche volta il tempo è veloce come una gazzella, altre è lento come una tartaruga. Il tempo è una balena quando ho paura e voglio essere stretto in un abbraccio». Non è facile trovare «La forma del tempo» e dargli il giusto valore, come raccontano Chiara Lorenzoni e Francesca Vignaga in un albo illustrato pubblicato da Lapis. Laura Nespoli, psicologa e maestra che vive in città, ama raccontare fiabe ai suoi alunni della scuola primaria. In questo caso, però, la lettura è diventata una guida preziosa per lei e le altre mamme dell’associazione «Costruire integrazione» - che riunisce genitori di ragazzi con diverse fragilità - per trasformare il lockdown, un momento «sospeso», pieno di paura, solitudine e di tanta fatica in un periodo d’oro: «Il più bello della mia vita» confessa, e nel dirlo si commuove.

© RIPRODUZIONE RISERVATA