«Lavoro e passione, 37 anni nell’Arma»     Pasquale Macella va in pensione

«Lavoro e passione, 37 anni nell’Arma»
Pasquale Macella va in pensione

Il 6 gennaio va in pensione il luogotenente Pasquale Macella: dal ’98 comanda la stazione di Bergamo. «Mi sono arruolato per seguire le orme di uno zio. Poi la gavetta a Clusone e il radiomobile. Il Covid? Devastante.

Nel suo ufficio a pianterreno della caserma dei carabinieri di via delle Valli fanno bella mostra, una accanto alle altre, le foto con colleghi e familiari. Del resto, nulla meglio di queste immagini potrebbero rappresentare i 37 anni nell’Arma del luogotenente Pasquale Macella, da 24 anni comandante della stazione di Bergamo Principale (una delle tre cittadine, con Bergamo Bassa di via Novelli e Città Alta di piazza Cittadella). Una vita intera dedicata a un lavoro che è stato inevitabilmente anche una grande passione, portata avanti quotidianamente con il supporto costante della sua famiglia, soprattutto durante il Covid: la moglie Cinzia, infermiera al Pronto soccorso dell’ospedale di Seriate, e le due figlie, Gloria, 24 anni, pure infermiera, in servizio all’Ematologia del Papa Giovanni XXIII, e Greta, 29 anni, neo avvocato. Il 6 gennaio il sottufficiale compirà 60 anni e si dovrà dunque congedare dall’Arma.

Luogotenente, a breve dovrà per forza di cose lasciare questo ufficio. Ritengo superfluo chiederle: le dispiace?

© RIPRODUZIONE RISERVATA