Mini hub nelle farmacie per le vaccinazioni: otto in tutta la provincia

Mini hub nelle farmacie per le vaccinazioni: otto in tutta la provincia

Intesa tra Ats, sindaci e farmacisti per rendere capillare la somministrazione delle terze dosi. Un primo polo in Valle Seriana.

Il modello non è poi così dissimile da quello che tradizionalmente si metteva in piedi per l’antinfluenzale, quando – in tempi di pre-Covid – questa era la vaccinazione più «massiva». Cambiano ora gli attori, il farmaco e il target, oltre ai numeri, ma il principio è il medesimo: rendere capillare la vaccinazione, soprattutto nei contesti più lontani dai grandi centri. Per le terze dosi scenderanno in campo anche i «mini hub» organizzati da Ats, Consiglio di rappresentanza dei sindaci, Federfarma e Ordine dei farmacist i . Le parti hanno sottoscritto nei giorni scorsi una lettera d’intenti che ne traccia le linee generali, che verranno poi concretamente declinate nei contesti territoriali individuati. Potrebbero essere così creati 7-8 poli in tutta la provincia, in ipotesi prediligendo le valli, che andranno a pieno regime verosimilmente dalla seconda metà di dicembre. Un primo mini hub potrebbe però già sorgere dalla metà della prossima settimana nella media Val Seriana.

La lettera d’intenti, firmata mercoledì, parte dal rialzo dei contagi e dal «bisogno di adottare soluzioni che permettano la massima agevolazione di accesso dei cittadini alla somministrazione della dose booster». Le parti hanno così «deciso di promuovere la costituzione di mini hub gestiti direttamente dalle farmacie che si renderanno disponibili a effettuare direttamente la vaccinazione». Attraverso Federfarma, si legge nel documento, verranno raccolte le adesioni delle farmacie disponibili, mentre il Consiglio di rappresentanza dei sindaci promuoverà il progetto sensibilizzando gli amministratori locali; Ats coordinerà l’attivazione, con particolare attenzione per quei territori più distanti dagli hub «tradizionali». Federfarma, d’intesa con l’Ordine dei farmacisti, si impegnerà inoltre a diffondere i contenuti e le modalità di adesione tra le farmacie. I farmacisti hanno seguito nei mesi scorsi degli specifici corsi di formazione per poter gestire anche la vaccinazione contro il Covid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA