Parking alla Fara, la storia infinita Presentato un nuovo ricorso al Tar

Parking alla Fara, la storia infinita
Presentato un nuovo ricorso al Tar

Dopo il primo giudicato inammissibile, la Rota Nodari ora ne ha promosso un altro contro Comune, Collini e Anac, impugnando tutti gli atti fin dal 2008 compreso l’ultimo bando

Chiuso un ricorso, giudicato inammissibile dal Tar di Brescia, l’impresa Fratelli Rota Nodari (dopo essersi rivolta anche al Consiglio di Stato) ne apre un altro.

Al centro, sempre il parcheggio multipiano alla Fara, per il cui cantiere l’impresa era risultata terza classificata nella gara del 2016. Ma questa volta il ricorso al Tar è promosso non solo contro il Comune di Bergamo, che ha deciso di costituirsi nella causa, Bergamo parcheggi e Parcheggi Italia, ma anche contro la Collini lavori Spa e Anac, l’autorità nazionale anticorruzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA