Screening contro l’epatite C in Fiera, sabato 750 adesioni. Domenica si replica
La coda alla Fiera di Bergamo, sabato 24 luglio (Foto by Bedolis)

Screening contro l’epatite C in Fiera, sabato 750 adesioni. Domenica si replica

È andata oltre le aspettative l’adesione allo screening per l’epatite C, offerto gratuitamente a coloro che si erano prenotati, tra ieri e oggi, per la vaccinazione alla Fiera di Bergamo.

È andata oltre le aspettative l’adesione allo screening per l’epatite C, offerto gratuitamente a coloro che si erano prenotati, tra ieri e oggi, per la vaccinazione alla Fiera di Bergamo. Anche il «Papa Giovanni» rientra fra i quattro centri lombardi, insieme a Niguarda, Policlinico e ospedale Sacco, che hanno aderito alla campagna pilota di Regione Lombardia, dedicata ai nati tra il 1969 e il 1989. Solo ieri 750 utenti di questa fascia d’età, che si sono recati in Fiera per la vaccinazione anti Covid-19 e hanno aderito anche al test rapido per la diagnosi dell’epatite C. «Si tratta di un risultato molto importante, che dimostra la straordinaria sensibilità della popolazione bergamasca – commenta Stefano Fagiuoli, direttore del Dipartimento di Medicina dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo –. Insieme alla direttrice Maria Beatrice Stasi, vogliamo ringraziare di cuore il gruppo infermieristico dell’azienda ospedaliera e i volontari che ci hanno aiutato in questi giorni».

I pazienti che si recano al centro vaccinale in Fiera trovano ad accoglierli i volontari che consegnano un foglio informativo e indirizzano coloro che aderiscono allo screening verso le postazioni per il test rapido. «Il modello organizzativo ha funzionato alla perfezione – conclude Fagiuoli –. La numerosa affluenza ci ha portato a raddoppiare, da tre a sei, le linee dove veniva effettuato il pungidito. I risultati vengono comunicati dopo pochi minuti e durante la giornata abbiamo trovato, come previsto, pochi casi di positività all’epatite C. Grazie a questa operazione, che coinvolge anche gli altri ospedali lombardi, stiamo mettendo a punto la macchina organizzativa che ci servirà anche in occasione della campagna antinfluenzale o del richiamo contro il Covid».

© RIPRODUZIONE RISERVATA