Vena artistica e allegria contagiosa Il suo «cecello» fa il giro del mondo

Vena artistica e allegria contagiosa
Il suo «cecello» fa il giro del mondo

A Marcello, 42 anni, con la sindrome di down piace fare l’attore. E ha inventato un omino stilizzato di successo.

«Che bello vederci!»: è così che Marcello, 42 anni, ogni mattina saluta gli educatori e gli amici del Centro socio educativo della Cooperativa Castello di Trezzo d’Adda. Se poi nota che l’atmosfera è un po’ pesante ci pensa lui a strappare un sorriso, abbassa gli occhiali tenendoli in equilibrio sulla punta del naso, inclina il collo, corruga la fronte e spinge in avanti le orecchie, perché stiano bene in fuori, «a sventola»: è la sua imitazione - personale e apprezzatissima - di Giulio Andreotti. Ha imparato osservando con attenzione gli interpreti del «Bagaglino»: «Non si è mai perso una puntata» racconta il papà Felice. «Durante il telegiornale – commenta Marcello – non sto mai zitto, ma gli spettacoli comici mi piacciono molto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA