Bar e ristoranti, le regole. «Eccessive» «Così 5 persone occupano mezzo locale»
Tra i tavoli dei ristoranti almeno due metri di distanziamento

Bar e ristoranti, le regole. «Eccessive»
«Così 5 persone occupano mezzo locale»

Distanze tra tavoli e quattro metri quadrati per cliente: le principali indicazioni per le prossime riaperture. Fusini, Ascom: «Così maggior parte resterà chiusa».

Il menu delle precauzioni si fonda sull’ingrediente che ormai regola ogni aspetto della quotidianità, cioè le distanze, ma si appresta a rivoluzione modo di fare impresa e modo di vivere il tempo libero. Le regole per bar e ristoranti – che dovrebbero riaprire il 18 maggio a livello nazionale, anche se ora toccherà decidere alla Regione Lombardia – non sono ancora ufficiali, dovranno essere formalizzate nel nuovo Dpcm atteso per il fine settimana, ma gli indizi concreti arrivano dalle linee guida elaborate da Inail e Istituto superiore di sanità all’interno del lavoro del Comitato tecnico-scientifico.

I pilastri sono radicali e si snodano in una serie di obblighi cui dovranno adempiere gli imprenditori. Naturalmente, l’obbligo di dispositivi di protezione individuale per lavoratori e clienti, mentre non è previsto l’obbligo di misurare la febbre all’ingresso . Quattro metri quadrati di spazio per ogni cliente, e dunque un ferreo limite di capienza nei locali . Due metri di distanza tra ogni tavolo; i pannelli in plexiglass sui tavolini diverrebbero d’obbligo nel momento in cui non si riuscisse a garantire certe distanze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA