Foglieni abbandona, per Confindustria una presidente donna

La corsa Giovanna Ricuperati resta l’unica candidata. «Alcune delle grandi aziende hanno individuato lei come miglior interprete di visioni e progettualità».

Foglieni abbandona, per Confindustria una presidente donna
Giovanna Ricuperati

«Faccio un passo indietro per amore di Confindustria ma soprattutto perché in questo momento così critico per le imprese serve un’associazione unita e un presidente con un mandato forte». Olivo Foglieni, numero uno del Gruppo Fecs di Verdellino (oltre 350 milioni di fatturato, 400 addetti), in corsa per la presidenza di Confindustria Bergamo, si fa da parte lasciando così campo libero a Giovanna Ricuperati, l’altro nome su cui in queste settimane stava convergendo il sostegno degli associati che il 10 giugno dovranno eleggere il successore di Stefano Scaglia. Tra i due, come era emerso negli ultimi giorni, c’era un sostanziale testa a testa. Dunque, a meno di sorprese dell’ultima ora, all’esame del Consiglio generale del 21 aprile sarà presentato un candidato unico, come da tradizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA