Per 54 filiali Ubi di Bergamo arriva il passaggio a Intesa Sanpaolo

Per 54 filiali Ubi di Bergamo arriva il passaggio a Intesa Sanpaolo

Conto alla rovescia per il via libera alla grande «migrazione» di clienti Ubi a Intesa Sanpaolo (Its) che lo scorso 30 luglio ha chiuso con successo l’Offerta pubblica di acquisto e scambio (Opas) sull’ex popolare lanciata il 17 febbraio 2020.

Un migliaio in Italia le filiali che da lunedì 12 aprile cambieranno logo, 54 in provincia di Bergamo. Contemporaneamente Intesa cederà a Bper Banca 31 dei suoi sportelli (in aggiunta ai 587 di Ubi già passati al gruppo emiliano) come richiesto a suo tempo dall’Antitrust per dare l’ok all’Opas. A Bergamo, esclusa la filiale di via Camozzi, a Bper il cambio riguarderà le restanti cinque filiali cittadine e lo sportello di Ca’ de Sass a Gorle.

Un’operazione che ridisegnerà la mappa del credito anche in provincia di Bergamo. Intesa Sanpaolo diventerà, infatti, la prima banca per numero di sportelli, 117. A seguire Banco Bpm (92) e Bper Banca che grazie all’acquisizione delle filiali dell’ex popolare è diventata il terzo operatore del credito in provincia. Circa 14.500 i bancari in tutta Italia che da lunedì saranno in carico al gruppo guidato da Carlo Messina. Un passaggio che a febbraio hanno vissuto 5.107 colleghi «assunti» da Bper, 795 in Bergamasca

© RIPRODUZIONE RISERVATA