L’inflazione diventa questione sociale

L’aumento ormai consolidato e, si teme, duraturo dell’inflazione sta diventando una questione sociale. Può far piacere solo al Ragioniere dello Stato, perché attenua il costo del debito pubblico, ma lo spread a 200 raffredda qualsiasi illusione. Per questo, con le ricadute sul costo della vita, diventano ancor più centrali la questione lavoro, salari e pensioni.

L’inflazione diventa questione sociale

Beati i tempi in cui la politica si dilaniava su temi in realtà ineluttabili come l’immigrazione, i talk dibattevano una sera intera sui vitalizi, si faceva a gara per distribuire bonus, prebende, pensionamenti anticipati. L’inflazione morde e saranno dolori se si accoppierà alla stagnazione economica. Per fortuna il primo trimestre dell’industria segna un +3%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA