«Mia figlia nata con una malformazione al cuore: lì ho scoperto l’importanza di un gesto altruista»

L’intervista. Dirigente di banca e presidente regionale di Avis e del Csv Bergamo, Oscar Bianchi racconta le sfide della città in vista della Capitale del volontariato e di Bergamo-Brescia capitali della cultura.

04:26

A 18 anni seguì le orme del papà, donatore dell’Avis provinciale, a 28 scoprì sulla sua pelle quanto fa stare meglio avere vicino qualcuno in modo disinteressato nei momenti di grave difficoltà. Con la moglie si è trovato molto giovane ad affrontare un intervento chirurgico delicato per la secondogenita : «Abbiamo sentito l’affetto e la vicinanza di tutta la comunità - ricorda - e abbiamo pensato che anche noi ci saremmo impegnati ancora di più per gli altri». È così che, nonostante un lavoro impegnativo come dirigente di un grande gruppo bancario, Oscar Bianchi ricopre anche gli incarichi di presidente regionale dell’Avis Lombardia e del Centro servizi volontariato di Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA