Covid. «Il picco non è ancora arrivato. Dopo le feste una nuova ondata»

Per Enrico Bombana (Bergamo Est) i prossimi giorni saranno decisivi: «Per capire se Omicron è meno aggressiva servono altri studi scientifici».

Covid. «Il picco non è ancora arrivato. Dopo le feste una nuova ondata»
Enrico Bombana, infettivologo dell’Asst Bergamo Est al Palachiuduno

I numeri sono esorbitanti. Si oscilla sui 20mila positivi in una settimana nella Bergamasca, sono più di 200 i pazienti ricoverati e sono stati aggiunti nuovi posti per i malati Covid. «Abbiamo aperto un reparto di 30 posti letto ad Alzano, e siamo sempre pieni tra pazienti che entrano e pazienti dimessi – sottolinea Enrico Bombana, infettivologo dell’Asst Bergamo Est -. Apriremo altri posti letto, dipenderà dall’evoluzione dell’epidemia e dalle necessità. In questo momento il numero dei positivi non corrisponde a quello dei ricoverati, perché molti positivi risultano tra i vaccinati e con pochi sintomi che non necessitano di ricovero. Se consideriamo una media di 5-6 giorni di tempo di incubazione del virus, dall’Epifania in poi vedremo una nuova ondata e picco di casi legati alle festività di Capodanno, con molti che si sono si riuniti nelle case alla luce dei divieti di andare nelle piazze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA