Falcone e Borsellino, trent’anni dopo. A Bergamo una serie di eventi per ricordarli

La commemorazione Le proposte dell’associazione «Libera», della questura di Bergamo e del Liceo Falcone per fare memoria, insieme ai giovani, all’insegna della legalità

Falcone e Borsellino, trent’anni dopo. A Bergamo una serie di eventi per ricordarli
Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Quest’anno ricorre il trentennale delle stragi di mafia in cui persero la vita

Lunedì 23 maggio cade il 30° anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, e anche Bergamo si ferma per ricordare il primo di quei 58 giorni che sconvolsero l’Italia, fino all’eccidio di via D’Amelio in cui il 19 luglio del 1992 caddero Paolo Borsellino e gli agenti Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA