La stazione «sorvegliata speciale»: già trenta arresti e 100 denunciati

Da inizio anno. Durante l’estate intensificati i controlli interforze. Presidio fisso dalle 8 alle 24. Il questore: «Attenzione alta».

La stazione «sorvegliata speciale»: già trenta arresti e 100 denunciati
Polizia di Stato e polizia locale durante un servizio congiunto

Gli occhi delle Forze dell’ordine sono puntati sulla stazione di Bergamo. Piazzale Marconi e le aree limitrofe stanno vivendo un’estate da «sorvegliati speciali», oggetto di oltre 600 presidi costanti dall’inizio dell’anno di polizia di Stato e carabinieri e più di mille ore di controlli di sicurezza urbana della polizia locale, tant’è che queste operazioni coordinate hanno portato, da gennaio ad oggi, ad una trentina di arresti, soprattutto per possesso e spaccio di sostanze stupefacenti, oltre ad un centinaio di denunciati per vari motivi. «Stiamo lavorando e la situazione è complessivamente tranquilla: abbiamo implementato i servizi con la polizia locale, la polizia di Stato, i carabinieri e l’unità cinofila antidroga della guardia di finanza – ha spiegato Stanislao Schimera, questore di Bergamo –. Abbiamo rafforzato le attività anche per Ferragosto, periodo nel quale non scende minimamente l’attenzione all’ordine pubblico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA