Mini hub nelle farmacie per le vaccinazioni: otto in tutta la provincia

Intesa tra Ats, sindaci e farmacisti per rendere capillare la somministrazione delle terze dosi. Un primo polo in Valle Seriana.

Mini hub nelle farmacie per le vaccinazioni: otto in tutta la provincia

Il modello non è poi così dissimile da quello che tradizionalmente si metteva in piedi per l’antinfluenzale, quando – in tempi di pre-Covid – questa era la vaccinazione più «massiva». Cambiano ora gli attori, il farmaco e il target, oltre ai numeri, ma il principio è il medesimo: rendere capillare la vaccinazione, soprattutto nei contesti più lontani dai grandi centri. Per le terze dosi scenderanno in campo anche i «mini hub» organizzati da Ats, Consiglio di rappresentanza dei sindaci, Federfarma e Ordine dei farmacist i . Le parti hanno sottoscritto nei giorni scorsi una lettera d’intenti che ne traccia le linee generali, che verranno poi concretamente declinate nei contesti territoriali individuati. Potrebbero essere così creati 7-8 poli in tutta la provincia, in ipotesi prediligendo le valli, che andranno a pieno regime verosimilmente dalla seconda metà di dicembre. Un primo mini hub potrebbe però già sorgere dalla metà della prossima settimana nella media Val Seriana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA