Dolore per l’operaio morto sul lavoro. È l’ottava vittima da inizio anno

Lavorava per una ditta di rimozione amianto. Una rete di sicurezza non ha attutito la caduta.

Dolore per l’operaio morto sul lavoro. È l’ottava vittima da inizio anno
Singh Baljit, l’operaio indiano morto mentre stava lavorando martedì 12 agosto

La rete di sicurezza messa a protezione dei lavoratori sul tetto non è bastata a salvargli la vita. Un volo di otto metri non ha dato scampo a Singh Baljit. Il 36enne indiano di Presezzo alle 8,20 di martedì mattina 10 agosto è morto mentre stava lavorando nello stabilimento della metalmeccanica Toora Casting, fonderia e pressofusione, in via Manzoni a San Paolo d’Argon, nella zona industriale a sud del centro abitato. Si tratta dell’ottavo infortunio mortale nella nostra provincia dall’inizio dell’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA