Le «postine» dei libri e degli auguri tessono la rete di una città inclusiva

Le storie della Buona Domenica Associazione San Paolo in Bianco: Irene, Sasha e Souha collaborano con i Centri socio-culturali dei quartieri

Le «postine» dei libri e degli auguri tessono la rete di una città inclusiva
Le «postine» e i loro amici dell’associazione San Paolo in Bianco durante una consegna alle Terrazze fiorite

Ogni mercoledì Irene, Sasha e Souha si trasformano in «postine dei libri». Vanno alla biblioteca Tiraboschi e ritirano i volumi e i dvd richiesti dai Centri socio culturali dei quartieri cittadini e da privati. Poi, in modo preciso e diligente, si dedicano a consegnarli in Borgo Palazzo, Pignolo, Celadina, Monterosso, Villaggio degli Sposi, Malpensata, Longuelo e Grumellina. Svolgono lo stesso servizio anche per il signor Giovanni, che vive nella zona di Celadina, perché a causa dei suoi problemi di salute, lui non può ritirare di persona i testi che desidera prendere in prestito. «Gli portiamo sempre libri molto voluminosi - osserva Sasha, 18 anni - e ogni tanto gli chiediamo di riassumerli brevemente per noi». Lui le aspetta con trepidazione, perché la lettura rappresenta una potente medicina contro la solitudine, una passione che rende più piacevole e ricca la giornata e seppure il corpo è fragile permette di continuare a viaggiare con l’immaginazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA