Capitale italiana del volontariato, per Bergamo occasione di crescita

Abbiamo 4.300 associazioni e 104.536 volontari. Il sindaco Gori: nuovi modelli di welfare dei territori. Oscar Bianchi (Csv): possiamo rigenerare la cultura della solidarietà.

Capitale italiana del volontariato, per Bergamo occasione di crescita
Volontari della Caritas diocesana preparano i pacchi di alimenti per i poveri colpiti dal coronavirus

4.768: è questo il numero delle istituzioni non profit a Bergamo. Il 90% sono associazioni, pari a circa 4.300, e i volontari sono 104.536. Sono dati che raccontano come la provincia bergamasca sia una terra di persone che si mettono al servizio degli altri, silenziosamente e senza chiedere nulla in cambio. Si è visto anche durante i mesi più duri dell’emergenza pandemica, quando nonostante le difficoltà Bergamo è riuscita ad andare avanti anche grazie all’impegno di moltissimi cittadini che si sono volontariamente messi a disposizione degli altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA