«Droga? Io non spaccio Attendo il reddito di cittadinanza»

«Droga? Io non spaccio
Attendo il reddito di cittadinanza»

Nei guai un 56enne visto da un carabiniere fuori servizio: in casa un tavolo apparecchiato» con dosi di hashish.

Cede sostanza stupefacente, in attesa di ricevere il reddito di cittadinanza. E arrotonda facendo qualche lavoretto in nero. M.B., 56enne italiano, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato venerdì mattina dai carabinieri di Sarnico, grazie all’intuizione di uno dei militari che, in quel momento, era fuori servizio. Il carabiniere, infatti, ha notato un noto assuntore dirigersi verso la stradina dove abita l’italiano e l’ha seguito senza farsi vedere. Ha assistito alla cessione sotto il palazzo di M.B. e, avvisati i colleghi, ha prima bloccato l’acquirente e poi è scattata l’irruzione nella casa del 56enne. In cucina, il tavolo era «apparecchiato»: erano ben disposti diversi pezzetti di hashish (meno di 10 grammi il peso complessivo), un bilancino di precisione e un taglierino per dividere le dosi. Sono inoltre stati trovati 100 euro, ritenuti proventi dello spaccio. Assistito dall’avvocato Gianfranco Ceci, in aula l’uomo ha affermato: «Avevo il fumo perché ogni tanto lo uso. Non l’ho venduto, quell’uomo è venuto a restituirmi 20 euro che gli avevo prestato e gli ho regalato una cannetta».

Il giudice ha rilevato la relazione tra lo spaccio e la mancanza di mezzi di sussistenza dell’italiano. «Sono in ballo con il reddito di cittadinanza», ha replicato l’uomo. Per lui, è stato disposto l’obbligo di presentazione. Procedimento aggiornato al 18 aprile. Qualche giorno prima che inizi l’erogazione del reddito di cittadinanza, stando a quanto disposto nel decreto legge.


© RIPRODUZIONE RISERVATA